Logo San Marino RTV

Si costituisce “Area Democratica”, corrente di minoranza di SSD

L'impressione – scrivono 6 ex consiglieri – è che Libera stia diventando un caotico contenitore di sigle e di persone capace di fare coesistere tutto e il contrario di tutto

13 ott 2019
Enrico Carattoni
Enrico Carattoni

In una lettera agli aderenti, 6 consiglieri della passata legislatura di SSD annunciano la nascita di una corrente di minoranza denominata “Area Democratica”. Nonostante le “nostre posizione critiche”, scrivono, non si vuole mettere in discussione la nascita di Libera. “A lasciarci estremamente perplessi – prosegue la nota - sono le modalità e la tempistica di questa iniziativa che, come è stata portata avanti almeno sino ad ora, è il frutto di un’operazione di vertice condotta dai gruppi dirigenti nelle sedi di partito”. “Pur condividendone le finalità di lungo periodo, l’impressione è che Libera – scrivono Enrico Carattoni, Vanessa D’Ambrosio, Stefano Spadoni, Fabrizio Francioni, Michele Guidi e Augusto Michelotti -, data l’imminente consultazione elettorale, stia diventando un caotico contenitore di sigle e di persone capace di fare coesistere tutto e il contrario di tutto”.

Si ribadisce quindi lealtà a Libera ma chiedono che vengano fissati alcuni paletti come la possibilità di candidatura solo per chi ha ricoperto il ruolo di consigliere per meno di 10 anni, mentre non potrà farlo alcun Segretario di Stato. I futuri candidati dovranno chiedere alla Reggenza la convocazione straordinaria di una sessione del Consiglio per la presa d'atto del reclutamento dei due Giudici d'Appello, inoltre l’integrale lista dei candidati di Libera dovrà essere "sottoposta all’approvazione del nostro Consiglio Direttivo". Infine la richiesta di dichiarare apertamente che Libera è un progetto politico che si riconosce nei principi del Partito socialista europeo e dell’Internazionale socialista. Obiettivo finale della corrente, concludono, è quella di trovare una soluzione condivisa prima della presentazione ufficiale della lista dei candidati di Libera.