Logo San Marino RTV

Rugby sammarinese in udienza dai Capitani Reggenti

30 mar 2017
Rugby sammarinese in udienza dai Capitani Reggenti
Rugby sammarinese in udienza dai Capitani Reggenti - A pochi giorni dalla scadenza del suo mandato sua eccellenza Marino Riccardi ha voluto omaggiare i b...
Uno sport ancora poco praticato nel nostro Paese, che saprà in pochi tempi conquistare uno spazio crescente nel panorama sportivo sammarinese”. Questo uno dei passaggi del discorso dei Capitani Reggenti Marino Riccardi e Fabio Berardi sul rugby sammarinese, i cui rappresentanti oggi sono stati ricevuti in udienza ufficiale. A chi dei due sia venuta l'idea non è difficile da immaginare, essendo Riccardi un grande appassionato della palla ovale. Tanto che, lo scorso dicembre, seguì l'Unione Rimini-San Marino nella trasferta in casa dei cadetti del Bologna 1928.

Così, proprio sul finire del suo mandato, ha voluto fare un regalo al movimento rugbystico biancazzurro. Per l'occasione rappresentato, tra gli altri, dai presidenti di Federazione e club Marc Lazzari e Davide Giardi, dal capitano della nazionale di 7 Mattia Bastianelli e dal CT Jorge Gutierrez. Con loro le meglio giovani leve del Titano: Elia Michelotti, dell'U14 del Cesena, e il duo dell'U18 del Romagna Matteo Babboni e Alan Michelotti, con quest'ultimo che, domenica scorsa, ha fatto il suo esordio in prima squadra nel campionato di Serie B. "È stato emozionante e penso sia andata bene, credo di essere stato competitivo - osserva Michelotti - tra l'altro mi aspettavo di iniziare dalla panchina, invece sono partito addirittura titolare".

Dal canto suo, la delegazione ha regalato ai Reggenti e al Segretario per lo Sport Marco Podeschi tre magliette della nazionale personalizzate, cravatte, palloni e gagliardetti. Scherzosamente donato anche un cucchiaio di legno, spesso toccato all'Italia in quanto “premio” per l'ultimo posto al Sei Nazioni. Ultimo posto che la nazionale biancazzurra eviterebbe volentieri di replicare alla Conference 2 del Campionato Europeo di 7, che si terrà a luglio in Estonia. In questo senso fa da fondamentale rodaggio la partecipazione del San Marino al torneo 7 della Uisp, la cui terza tappa andrà in scena il 9 aprile a Chiesanuova. Chiara l'indicazione fornita dalle prime due giornate: a giocarsi la vittoria finale saranno i Titani e il Pisa. "Il Pisa è l'avversario più ostico, con le altre abbiamo sempre dimostrato di poter vincere segnando molte mete - conferma Bastianelli - è un torneo alla nostra portata, vogliamo vincerlo".

Nel servizio le parole di Alan Michelotti (Romagna U18) e Mattia Bastianelli (capitano nazionale San Marino rugby 7)

Clicca qui per sentire le interviste a Marc Lazzari (Pres. Fed. Rugby) e Davide Giardi (Pres. Rugby Club San Marino)