Logo San Marino RTV

Snowboard, Moioli: "Voglio portare in alto Alzano, avevamo paura ad aprire le finestre"

La snowboardista bergamasca si allena in vista del Mondiale 2021, dove cercherà l'unica vittoria di prestigio che ancora le sfugge.

16 mag 2020

Un oro Mondiale da dedicare alla sua terra, martoriata dal coronavirus. Michela Moioli ha già messo in bacheca un oro olimpico, tre Coppe del Mondo e quattro medaglie ai Mondiali, dove però è ferma a un argento e tre bronzi. Manca un successo, da cercare nel febbraio 2021 a Zhangjiakou. Un appuntamento per il quale la snowboardista bergamasca. non ha mai smesso di lavorare, perché, sottolinea lei, "Noi atleti militari siamo fortunati, lo stipendio ce l'abbiamo, possiamo continuare ad allenarci per preparare la prossima stagione. Adesso sono ancora più orgogliosa di essere italiana e di provenire da Alzano. Dopo quello che è successo mi sento ancora più legata alla mia terra e non vedo l'ora di portarla in alto, sul podio con me. Vedere la mia città sui giornali, sapere di quanta gente è morta è stato veramente provante. Avevamo paura ad uscire di casa e ad aprire le finestre, come se il virus fosse nell'aria pronto a infettarci. È stato veramente difficile e anche adesso se incontri le persone per strada hai paura ad avvicinarti, una paura nata dall'orrore che abbiamo vissuto".