Logo San Marino RTV

Juventus, ultima chiamata per Lisbona. Sarri: "Lione squadra evoluta"

I francesi sono un fortino inespugnabile ma la Juve dovrà vincere con due gol di scarto per approdare ai quarti

di Valerio Sforna
7 ago 2020
Maurizio Sarri
Maurizio Sarri

La Juventus si gioca tutto in 90 minuti. Tutto in una notte. In casa, sì, ma senza pubblico. Lo Stadium sarà una cattedrale vuota e i ragazzi di Maurizio Sarri dovranno farcela da soli se vogliono giocarsi la Champions nella final-eight di Lisbona. 

Serve ribaltare l'1 a 0 di Lione. Quello del 26 febbraio scorso. Un solo risultato possibile per bianconeri: la vittoria con due gol di scarto. 

Il tecnico della Juventus,  Sarri, teme le capacità difensive degli avversari: "Il Lione è una squadra evoluta, forte in difesa". 

Per i giornalisti in sala stampa, Juventus-Lione, potrebbe essere l'ultima partita per il tecnico napoletano sulla panchina della Juve in caso di esito negativo. Ma Sarri non è d'accordo: "Mia ultima gara? Non credo, i dirigenti non sono dei dilettanti". 

Oltre al match di Torino, sempre alle 21, scenderanno in campo Manchester City e Real Madrid.