Logo San Marino RTV

Torna la Serie C con l'anticipo Triestina-Samb. Rimini, tris di acquisti e addio Screpis

I biancorossi ufficializzano il centrocampista Agnello e gli attaccanti Mendicino e Letizia, mentre lascia il direttore dell'area tecnica.

di Riccardo Marchetti
10 gen 2020

Tra vacanze di Natale e sciopero, dopo quasi un mese di stop riparte la Serie C. Con la seconda giornata di ritorno, mentre la prima – saltata il 22 dicembre per protestare sulla questione degli sgravi fiscali – si giocherà mercoledì 22 gennaio. Il Girone B torna in campo domani sera al Rocco, con l'anticipo delle 19:30 tra Triestina e Sambenedettese. Due squadre in cerca di rilancio e molto attive sul mercato: l'Alabarda ha piazzato il colpo d'artificio ingaggiando Lodi dal Catania, mentre i rossoblu hanno appena preso la punta Grandolfo dalla Vis Pesaro.

I marchigiani – che in difesa hanno strappato al Rimini il terzino Nava – ospitano il Cesena, battuto a sorpresa nell'andata del Manuzzi. I bianconeri già oggi potrebbero prestare alla Virtus Francavilla l'esterno Franchini, mentre con l'inizio della settimana dovrebbero piazzare due innesti. Lunedì dall'Imolese dovrebbe arrivare l'attaccante Padovan, mentre per il centrocampista nigeriano Awua ci sono già l'ok del giocatore e dello Spezia proprietario del cartellino: manca solo quello del Bari, dove gioca in prestito.

Attivissimo anche il Rimini, per ora ancorato sul fondo della classe e chiamato ad ospitare l'ostica FeralpiSalò: ufficiali gli acquisti del centrocampista Agnello, dall'AlbinoLeffe, e degli attaccanti Mendicino, dal Monopoli, e Letizia, dal Bisceglie, mentre lascia il responsabile dell'area tecnica Antonio Screpis.

Inizio di 2020 complicato pure per il Ravenna che senza gli Ultras del Mero – in sciopero - va in casa della Reggio Audace terza in classifica, che oggi ha preso dal Catanzaro il terzino Favalli. È derby della via Emilia invece tra Modena – che ha ingaggiato i difensori Giron, svincolato, e Muroni dall'Olbia – e il Piacenza, che punta ad avvicinare i piani altissimi. Dove spicca il match clou tra Carpi e Sudtirol, rispettivamente seconda e quinta. Spettatori interessati il Vicenza – primo a +4 dagli emiliani e atteso dalla Fermana – e il Padova quarto della classe, ospite di un Fano che ha restituito all'Ascoli l'ala Di Francesco e preso il centrocampista Amadio dal Pineto.

Sull'altro capo della lista trasferta cruciale per l'Imolese che va dall'Arzignano e in caso di vittoria lo aggancerebbe sul bordo alto dei playout. Ai rossoblu potrebbe bastare un pari per raggiungere almeno il Gubbio, di scena sul campo della Virtus Verona, che ha in mano il centrocampista ex Chievo Bentivoglio.