Logo San Marino RTV

Taekwondo 2 grandi competizioni nei prossimi 2 weekend di maggio

6 mag 2019
Taekwondo 2 grandi competizioni nei prossimi 2 weekend di maggio

La prima parte del 2019, ormai prossima alla pausa estiva, è stata quanto mai generosa di trofei per i giovani fighters bianco-azzurri, che hanno conquistato sin qui ben 10 medaglie complessive: 3 ori, 3 argenti e 4 bronzi (con il bellissimo terzo gradino del podio per Stefano Crescentini al Campionato Italiano Cadetti a Riccione di fine marzo). E’ quindi giunto il momento di incrementare il bottino e l’occasione ci viene fornita da altri due appuntamenti agonistici molto significativi in rapida successione. Il primo è il torneo Open Emilia Romagna di Riccione, dei prossimi 11-12 maggio (con 1.500 iscritti), al quale parteciperanno 11 ragazzi del Club TSM nelle varie categorie, guidati dal Coach Secondo Bernardi (5° dan) e dal responsabile del Settore Giovanile Maestro Giovanni Ugolini (5° dan). Sabato 11 scenderanno sul tatami 8 ragazzi: i Cadetti A Stefano Crescentini (1° dan -65kg), Tommaso Bonci (8° kup -49kg) e Luca Borghini (8° kup +65kg), i Cadetti B Federico Amati (3° kup -30kg), Achille Tentoni (3° kup -30kg) e Sara Chahhar (4° kup -53kg) e gli Esordienti Achille Gasperoni (4° kup -37kg) e Alessandro Giovagnoli (Eso. -49kg - 7° kup). Mentre Domenica 12, saranno di scena 3 atleti: i Senior Daniele Leardini (1° dan -80kg) e Nicholas Battistini (1° kup -58kg) seguiti dalla Junior Giulia Tosi (1° dan -63kg). Il fine settimana successivo (15-19 maggio), invece, si svolgerà l’evento internazionale più importante dell’anno 2019: il World Senior Championships a Manchester (UK) di combattimento (torneo G-12, con in palio 120 punti nel ranking mondiale per il vincitore), che troverà schierati i tre sammarinesi, Michele Ceccaroni (3° dan -68 kg.), Francesco Maiani (3° dan -74 kg.) e Luca Ghiotti (1° dan -58 kg.). Come si diceva, due sfide tanto diverse quanto prestigiose: la prima è praticamente un campionato nazionale italiano allargato, essendo presenti squadre agonistiche provenienti da tutto lo stivale (ideale, quindi, per far acquisire esperienza ai più giovani), mentre la seconda mette a confronto i migliori atleti del pianeta, che cercano di ottenere i più alti punteggi internazionali possibili per realizzare il sogno di ogni sportivo: partecipare da protagonista alla XVIII^ Olimpiade moderna a Tokyo 2020. Sicuramente, in entrambe le competizioni, gli atleti sammarinesi, coadiuvati dai propri insegnanti, daranno il meglio di loro stessi per dimostrare quanto valgono.

Giovanni UGOLINI (Presidente T.S.M.)