Logo San Marino RTV

Agenda 21 in udienza dai Capitani Reggenti

23 mag 2007
Un'immagine dell'udienza
Un'immagine dell'udienza
Le problematiche di uno sviluppo sostenibile anche a San Marino. questo è Agenda 21 presentata ai Capitani Reggenti nel corso di un’udienza pubblica che ha visto la partecipazione del Segretario di Stato al territorio Marino Riccardi e dei promotori dell’iniziativa. Agenda 21 è un processo attraverso il quale autorità locali operano in sinergia con vari soggetti per definire piani di azione e dare concretezza allo sviluppo sostenibile.
Acquisita dalla comunità europea, Agenda 21 in vari paesi ha avuto effetti positivi nelle politiche economiche e sociali, nella sanità e nell’ambiente.
A presentare l’iniziativa alla stampa il capitano di castello di Faetano, Pier Marino Bedetti. L’idea di lavorare per la sostenibilità ambientale, ha detto, è partita dal convegno del 2004, svolto in occasione della giornata mondiale dell’ambiente, e si è sviluppata nel tempo tra più soggetti. Per Riccardo Santolini, dell’università di Urbino e membro del comitato scientifico della segreteria al territorio, Agenda 21 è un’opportunità per il paese di conoscere e intervenire sui problemi che impediscono una buona qualità della vita che non riguarda solo i singoli paesi ma è un problema planetario.
Per il Segretario Riccardi è giunto il momento di agire. Il governo ha una forte attenzione verso i problemi ambientali; è già partita la richiesta di adesione al protocollo di Kioto, seguirà la richiesta per quello di Montreal sui gas serra, in dirittura d’arrivo le leggi sull’inquinamento acustico e il risparmio energetico negli edifici. Laura Gobbi, del Dipartimento di formazione dell’Università, ha ricordato che i temi ambientali sono al centro della formazione nelle scuole. Infine Emanuele Guidi di Ephedra ha sottolineato l’importanza della partecipazione collettiva alle scelte nell’ambito di un corretto e più stretto rapporto con la politica.