Logo San Marino RTV

Codice della strada: il minimo delle sanzioni sarà di 100 euro

25 giu 2008
Segnali stradali
Segnali stradali
Sanzioni più aspre per gli automobilisti indisciplinati. Il minimo era di 25 euro, dal primo luglio sarà di 100 euro, per chi non rispetta la segnaletica, e per chi non allaccia le cinture di sicurezza. Ai conducenti è inoltre vietato, durante la marcia, usare cuffie sonore o apparecchi radiotelefonici. Non è nemmeno consentito fumare: questa disposizione arriva dalla legge anti fumo, che vieta perfino ai passeggeri di accendere la sigaretta, senza permesso del conducente. A chi guida invece, è sempre interdetto, poiché potrebbe distrarsi. Inoltre, 100 euro di sanzione anche a chi fa uso di caschi non omologati, a chi conduce un autoveicolo senza avere con sé la patente di guida, a chiunque circoli con un veicolo privo di regolare revisione, e a chi omette di esporre sul veicolo la tassa di circolazione. Sanzione da 200 euro a chi guida con tasso alcolemico compreso tra lo 0,50 e lo 0,80, a chi non si arresta quando i semafori emettono luce rossa o gialla, a chi non fa uso del casco di protezione, a chi non dà precedenza ai mezzi di soccorso e a quelli di Polizia, o ai veicoli che provengono da destra o a quelli che sono già immessi nelle rotatorie. 200 euro di sanzione anche a chi sorpassa in corrispondenza di curve, dossi, o in condizioni di scarsa visibilità. Vietato anche interrompere cortei, processioni e convogli di mezzi di soccorso. 200 euro di sanzione anche a chi sosta in corrispondenza o a meno di cinque metri, salvo diversa segnalazione, dalle intersezioni, dalle fermate dei mezzi di trasporto collettivo, dalle curve o dai dossi, o comunque in modo tale da costituire pericolo o intralcio alla circolazione. E’ anche vietato circolare con pneumatici che non siano in buone condizioni o il cui battistrada non abbia, in nessun punto, un’altezza a rilievo inferiore ad un millimetro.