Logo San Marino RTV

Freddo e gelo, ma ancora pochi i casi di influenza

20 dic 2005
Il sole ci terrà compagnia probabilmente fino a Natale e con lui anche il gelo. Le temperature infatti saranno sempre molto basse e il rischio di gelate notturne è una realtà. I mezzi spandisale di San Marino sono entrati in azione in questi giorni per impedire particolari disagi alla popolazione. L’invito agli automobilisti è sempre quello di fare particolare attenzione, soprattutto durante la notte e nel primo mattino. E' necessario sempre guidare con prudenza anche perché a temperature che possono scendere di diversi gradi sotto lo zero, l'effetto del materiale antigelo si attenua, fino a diventare nullo. L’abbassamento delle temperature non ha, per il momento, avuto ripercussioni sulla salute dei sammarinesi. Pochi i casi di infezioni para-influenzali anche perché l’influenza classica è attesa dopo le feste di Natale. Ed è proprio la stagione invernale a favorire l’epidemia perché l'aria fredda diventa veicolo ideale per la trasmissione del virus, favorita anche da 'scambi respiratori' tra persone e persone in ambienti chiusi. Infatti il contagio avviene soprattutto per contatto, con i colpi di tosse e gli starnuti di chi è già ammalato. I sintomi sono quelli che conosciamo: mal di testa, febbre, brividi, dolori muscolari diffusi, malessere generale, tutti accompagnati da problemi respiratori caratterizzati per lo più da tosse e mal di gola.