Logo San Marino RTV

Il Giappone in piena emergenza ecologica

29 mar 2011
Il Giappone in piena emergenza ecologica
Il Giappone in piena emergenza ecologica
Il danno ai noccioli dei reattori è accertato per la presenza di plutonio in tracce intorno alla centrale di Fukushima. La radioattività tende a salire nelle acque marine del circostante litorale. Continuano le scosse di assestamento anche sopra il 6° grado (l’ultima in tarda serata, ora di Tokio, del 6,4 Richter).Ai reattori si pensa alla parziale fusione dei noccioli come causa inquinante ma potrebbero essere anche le scorie esauste esalate da fessurazioni o danni alla aerazione -dicono gli esperti del Dipartimento d’Ingegneria nucleare di Pisa. L’area interessata non dovrebbe superare i 30 km quadrati. Resta il problema del raffreddamento e della futura bonifica dell’impianto. Intanto lievi tracce di iodio radioattivo sono state riscontare a Glasgow e in altre città europee in misura non significativa.Il premio nobel Rubbia esorta a un ripensamento delle future strategie perchè dopo l’errore di Chernobyl non doveva esserci un’emergenza Fukushima dove la situazione resta imprevedibile e spinge le autorità nipponiche a puntare in futuro sulle energie alternative pulite annullando il vecchio nucleare.
f.z.