Logo San Marino RTV

L’importanza della prevenzione e dello screening sui tumori negli ultimi 20 anni

31 ott 2012
L’importanza della prevenzione e dello screening sui tumori negli ultimi 20 anniL’importanza della prevenzione e dello screening sulli tumori negli ultimi 20 anni
L’importanza della prevenzione e dello screening sulli tumori negli ultimi 20 anni - Cancro al seno: 357 casi. Cancro alla prostata: 405. Negli ultimi 20 anni sono i tumori a più alta i...
Cancro al seno: 357 casi. Cancro alla prostata: 405. Negli ultimi 20 anni sono i tumori a più alta incidenza. Insieme alle neoplasie che colpiscono il colon retto – 386 casi in aumento anche nelle donne – e al polmone, quasi 300 casi (295). In crescita i tumori della tiroide, diminuiscono quelli allo stomaco, alla vescica e, per le donne, al collo dell’utero. Una mappa diversa, poi, se si guarda alla mortalità: prima causa di morte per gli uomini proprio il tumore ai polmoni, in aumento preoccupante anche per le donne. Buona sopravvivenza per il tumore a prostata e mammella.
Dati in linea con il contesto internazionale con un focus anche sugli effetti dell’ambiente, senza rilevare differenze sostanziali fra Castelli. Ed ecco allora che l’ISS nel presentare i dati a personale sanitario e Associazione Oncologica pone l’attenzione su prevenzione e screening. Funziona il registro tumori, che fotografando la situazione epidemiologica consente di indirizzare strategie e interventi. Prevenzione, dunque, in due direzioni: lotta al tabagismo e monitoraggio dell’inquinamento ambientale. Funzionano le campagne di screening, con la riduzione, per incidenza e mortalità, dei tumori alla cervice uterina, alla mammella, al colon retto. Nel video l'intervista a Francesca Masi (Resp. UOS sorveglianza sanitaria)

Annamaria Sirotti