Logo San Marino RTV

INGV: nel 2018 ci sono stati 23180 terremoti, meno degli anni precedenti

24 gen 2019
Nel corso del 2018 la Rete Sismica Nazionale (RSN) dell’INGV ha localizzato 23180 terremoti sul territorio italiano e nelle zone limitrofe. Una media di oltre 63 eventi al giorno sono stati rilevati da ricercatori e tecnici in turno H24 nella Sala di Sorveglianza Sismica: poco meno di 3 ogni ora, uno ogni 20 minuti.

In realtà i movimenti tellurici che avvengono in un territorio sismico come quello italiano sono molti di più. Cioè micro-terremoti, quelli che rimangono al di sotto della soglia di rilevamento.

I terremoti localizzati nel 2018 sono in numero decisamente minore rispetto a quelli degli ultimi due anni: nel 2016 si erano superati i 53.000 eventi localizzati, mentre nel 2017 il numero totale era sceso intorno ai 44.000 (una media giornaliera di circa 120), quasi il doppio di quest’anno. Questa diminuzione tra 2016 e 2017 e, soprattutto, tra 2017 e 2018 è in buona parte dovuta al calo di repliche (aftershocks) della sequenza in Italia centrale, iniziata il 24 agosto 2016.

Il numero annuale di eventi nel 2018 è tornato a valori simili a quelli precedenti al 2016, - scrive l'Ingv - anno in cui si è attivata la sequenza in Italia centrale, non ancora conclusa. Infatti, degli oltre 23.000 terremoti rilevati dalla RSN nel 2018, poco più della metà possono essere considerati delle repliche del sisma in centr'Italia.