Logo San Marino RTV

L'ISS ritira i medicinali contenenti ranitidina

24 set 2019
uno dei farmaci ritirati

Si allunga la lista dei lotti di farmaci per trattare problemi gastrici e contenenti il principio attivo ranitidina, ritirati dal mercato a causa della presenza di una impurità, appartenente alla classe delle nitrosamine, considerata potenzialmente dannosa, se non addirittura cancerogena. Nell'ultima, pubblicata dall'Agenzia Italiana del Farmaco, sono oltre 500 e vi rientrano, tra gli altri, lotti di Buscopan, di Zantac e di Ranidil.

Anche l'Istituto Sicurezza Sociale corre ai ripari, proprio a seguito di comunicazione da parte dell’AIFA: l'Agenzia impone infatti il divieto di utilizzo e commercializzazione di questi medicinali che sono prodotti dalle officine farmaceutiche SARACA LABORATORIES LTD - India ma anche da altre case.

“Il Servizio Farmaceutico – fa sapere l'ISS - si è subito adoperato per il ritiro da tutte le farmacie della Repubblica, dando anche comunicazione ai medici di Medicina Generale già nel fine settimana scorso”. Infine, una raccomandazione: “per coloro che fossero in trattamento con questi farmaci, è bene non sospendere la terapia, ma contattare il prima possibile il proprio medico per concordarne una alternativa. Anche per chi lo utilizzasse come farmaco di automedicazione, l’invito è a rivolgersi al proprio medico o al farmacista per farsi consigliare un farmaco alternativo”.