Logo San Marino RTV

MotoGP: competizione e marketing turistico, si rafforza il rapporto San Marino-Riviera

Svelati i dettagli e le novità sul Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini

di Mauro Torresi
31 ago 2019

Competizione, adrenalina, velocità. Sport, quindi, ma non solo, perché la MotoGP è anche turismo con un indotto da 62 milioni di euro. Dati resi noti con la presentazione dell'evento a Misano. Si parte con le gare il 13 settembre, sul circuito dedicato a Marco Simoncelli, con il clou previsto il 15. Gli organizzatori festeggiano i risultati raggiunti e parlano di una “nuova era” del gran premio nella “Motor Valley”. Un'attenzione particolare è rivolta al marketing turistico. Più che raddoppiati i visitatori, dai 78mila dal 2010 ai quasi 160mila del 2018. 300mila gli appassionati in territorio nei giorni che precedono le corse. In primo piano la collaborazione tra San Marino e la Riviera. Alla presentazione hanno partecipato i Segretari di Stato allo Sport e al Turismo.

Diverse le idee e le collaborazioni. Raccolta differenziata, stop agli sprechi alimentari, legami con le associazioni di volontariato e un momento dedicato ai disabili con una passeggiata nel circuito. In campo tecnico, il legame con le università di San Marino e di Parma per un particolare evento focalizzato sugli asfalti. In base alle stime, ogni euro investito nella manifestazione ne genera 7,1. Sul Titano saranno allestiti dei punti dedicati al gran premio e il 12 settembre le contrade di Città si trasformeranno in un circuito per un pre-evento con la sfilata di moto e piloti.

Nel servizio, le interviste ad Andrea Corsini, assessore al Turismo della Regione Emilia-Romagna, e a Gianluca Brasini, assessore allo Sport del Comune di Rimini