Logo San Marino RTV

“Porta del Paese” appoggia la petizione: “Firmiamo e fermiamo gli abbattimenti degli alberi di Città”

Secondo i progetti, verranno tagliati due alberi per la costruzione di un ascensore nel nuovo edificio che ospiterà l'Ufficio del Turismo

3 set 2019
Uno degli alberi che, secondo Porta del Paese, verranno abbattuti
Uno degli alberi che, secondo Porta del Paese, verranno abbattuti

Per l'Associazione Porta del Paese l'abbattimento di un cedro e di un acero in via Paolo III per costruire l'ascensore nell'edificio che ospiterà l'Ufficio del Turismo, è uno scippo alla cittadinanza. Perciò dà appoggio ad una petizione lanciata da Repubblica.sm su charge.org per fermare gli abbattimenti degli alberi in Città che sono state piantati all'inizio del secolo scorso. Ciò su cui particolarmente punta il dito l'Associazione è la mancanza di ascolto alle istanze dei cittadini su questioni che riguardano il patrimonio storico e paesaggistico del centro storico. Un patrimonio che, si legge in una nota, “non può essere relegato nelle mani di poche persone che decidono per tutti”.

Entrando nel tecnico della decisione, l'Associazione si chiede “perché i progetti riservati alla Commissione Monumenti e alla Giunta di Castello non riportino, né nella relazione né nelle tavole del progetto la indicazione degli abbattimenti”, specificati solo “nella tavola riservata al Comitato Tecnico Scientifico, che decide se e quali essenze arboree si possono abbattere”. “Non si può pensare – aggiungono - che applicare la norma della piantumazione in altra sede per la compensazione, sia sufficientemente adatta alle alberature della Città, che devono essere presenti in Città”. Pertanto Porta del Paese ritiene fondamentale che gli uffici si confrontino con la cittadinanza in modo trasparente.