Logo San Marino RTV

Riccione, presentato il progetto del nuovo campeggio Adria

Continua la riqualificazione della zona sud della città, completa per il 2020

di Francesca De Martino
12 ago 2019
Come cambia il Camping
Come cambia il Camping

Alla base dell'idea c'è la stretta condivisione con i cittadini perché l'obiettivo principale è coinvolgere non solo il turismo "all'aria aperta" nord-europeo, ma anche la comunità. Il camping sorgerà su un territorio totale di 98.000 mq e l'ambizione è andare a sostituire un campeggio a 3 stelle con un'innovativa struttura ecosostenibile a 5 stelle. L'Agorà dell' “Anima-Azione” dedicata ai bambini, “Convivialità” per feste ed eventi teatrali e il biovivaio “Agorà della Natura” saranno le tre piazze destinate a incentivare la socialità. E poi ancora case mobili green, piscine, spazi commerciali e percorsi dedicati a portatori di handicap visivi e motori andranno ad arricchire il progetto. Il cuore pulsante della riviera romagnola si gioca ancora una volta la carta vincente per accrescere il proprio turismo, sempre più lussuoso e rispettoso dell'ambiente, dopo la presentazione degli altri villaggi open air della scorsa settimana. Se nella scorsa occasione il compito di riqualificare la zona più dimenticata della città era toccato alla Società Club del Sole, ora è la Società Adria a offrire un nuovo impianto completamente immerso nel verde con un investimento di 5.300.000 euro. Quello che rappresentava per Riccione un vuoto urbano potrà però rinascere entro la primavera del 2020.


Nel video l'intervista alla Rappresentante Legale della società Adria Monica Saielli e al sindaco di Riccione Renata Tosi