Logo San Marino RTV

Rientrato l'allarme antrace al Comune di Riccione

8 mag 2007
Carabinieri
Carabinieri
Un’idea sciagurata, che per due ore ha paralizzato l’attività del Comune e il traffico di Via Ceccarini alta. “Attenzione antrace, pericolo mortale”: questa la scritta – in stampatello – che un addetto all’Ufficio Protocollo ha letto – allibito - su un foglietto all’interno di una busta diretta al comando della Polizia Municipale. Eppure della pericolosissima sostanza sembrava non esserci traccia.
Troppo grave il pericolo – tuttavia – per far finta di nulla. Erano le 11 circa quando è stato chiamato un medico dell’Ausl; che ha sigillato la busta e chiamato pompieri e forze dell’ordine. L’intervento dei vigili del fuoco è stato attuato secondo la procedura prevista per queste situazioni.
La busta è stata prima mandata in autoclave, per neutralizzare ad altissima temperatura gli effetti nocivi dell’antrace, se mai ci fosse stato, poi è stata inviata al centro analisi di Foggia. Nel frattempo i Vigili del Fuoco sigillavano l’ufficio Protocollo e bonificavano accuratamente la zona. Le persone, che erano state in prossimità della busta, sono state fatte lavare con cura. Transennata l’area intorno al Comune. Tutto, probabilmente; per uno scherzo: all’interno della busta non c’era nulla di visibile, ne polvere ne altro materiale. Per avere la certezza che si sia trattato di una burla, occorrerà però attendere l’esito delle analisi. Domani – forse – il responso.