Logo San Marino RTV

Salvini blocca nave italiana che ha soccorso 66 migranti: "Ha anticipato la guardia costiera libica"

10 lug 2018
Vos Thalassa
Vos Thalassa
Il Governo italiano cerca una linea comune sui migranti verso il vertice di Innsbruck tra i ministri dell'Interno di Roma, Vienna e Berlino: oggi nuova riunione tecnica, poi domani un ultimo vertice tra Conte e Salvini da cui dovrebbe uscire un documento. Il vicepremier punterebbe su aiuti alla Libia, protezione delle frontiere esterne e revisione delle regole per le missioni all'estero. "L'Italia parlerà con una voce sola", assicurano fonti dell'esecutivo.

Intanto scatta per la prima volta il blocco del Viminale per una nave italiana con a bordo un carico di migranti. Il ministero dell'Interno, infatti, non intenderebbe consentire l'attracco nei porti italiani alla Vos Thalassa, che ha tratto in salvo 66 persone al largo delle coste della Libia. La Vos Thalassa batte bandiera italiana e garantisce la sorveglianza di una piattaforma Total nel Mediterraneo. La nave Vos Thalassa, riferisce il Viminale, "ha anticipato l'intervento della guardia costiera libica che era già stata allertata".

La Vos Thalassa ha così lasciato i migranti a una nave della guardia costiera italiana, la Diciotti, "che pure era più lontana rispetto ai libici che stavano entrando in azione", fa sapere il Viminale . E la posizione del ministro dell'Interno "non cambia". Sono stati informati della situazione, oltre al premier Conte, anche Di Maio e Toninelli. Quest'ultimo ha dichiarato che i migranti" stavano mettendo in pericolo di vita l'equipaggio dell'incrociatore italiano Vos Thalassa". "Ora avanti con indagini per punire facinorosi", ha aggiunto il ministro delle Infrastrutture.