Logo San Marino RTV

Civico 10: eventi in Repubblica, fondi pubblici stanziati ad un unico soggetto

2 ago 2013
Eventi in Repubblica, fondi pubblici stanziati ad un unico soggetto
Eventi in Repubblica, fondi pubblici stanziati ad un unico soggetto
Tutti per uno, uno per tutti.

Crediamo che il rilancio del turismo del nostro Paese passi necessariamente anche e soprattutto da un potenziamento dei nostri eventi effettuati in territorio.
Sotto questo punto di vista c’è da riconoscere uno sforzo importante delle Istituzioni affinché le iniziative turistiche siano sempre, di anno in anno, migliorate e rese più interessanti.
C’è un solo “piccolo” problema: perché quando si organizzano eventi musicali con artisti di fama nazionale ed internazionale, accade purtroppo che il contributo dello Stato venga sempre erogato a favore di persone giuridiche che sono riconducibili allo stesso soggetto che incamera ogni anno cospicui contributi economici?
Di chi stiamo parlando? Di Roberto Moretti, detto Moghe, al quale riconosciamo importanti abilità, bravura e competenza nel mondo musicale, dello spettacolo e delle manifestazioni in genere e che può contare su importanti contributi da parte dello Stato.
Come non ricordare la famosa delibera per il concerto di Tony Hadley di 15.000 euro per il concerto, mai avvenuto per problemi metereologici, oppure i 37.000 euro per l’organizzazione del recente concerto di Paolo Conte?
Sebbene siano iniziative utili a portare in Repubblica artisti di elevato spessore, per la loro realizzazione vengono comunque stanziati contributi a fondo perduto alla Fun4All, associazione a scopo non di lucro presieduta dal soggetto in questione, che non deve corrispondere nulla allo Stato in termini di biglietti venduti e che risultano, quindi, ricavi netti ed esclusivi dell’associazione.
Oggi ci ritroviamo di fronte ad un ulteriore delibera per lo stanziamento di contributi per il cachet di Mario Biondi, in vista della Festa della Repubblica del 3 Settembre. Questa volta in favore della San Marino Broadcasting, altra società facente capo sempre al sig. Moretti, per un importo di 44.500 euro.
E’ giusto che questi soldi pubblici siano discrezionalmente concessi sempre ad un solo soggetto, senza tenere in considerazione, per esempio, che nel nostro territorio sussistono altre organizzazioni, associazioni e cooperative che annualmente sviluppano idee e proposte innovative per le quali, però, tale supporto economico non viene dato?
Come Movimento Civico10 pensiamo sia giunto il momento di invertire la rotta rispetto all’organizzazione degli eventi. Stiamo infatti stilando un progetto di legge affinché venga effettuato annualmente un bando di concorso aperto a tutti coloro che hanno intenzione di organizzare iniziative che possano avere una ricaduta positiva sul nostro territorio e in maniera trasparente elargire contributi in base al business plan presentato dalla organizzazione partecipante al bando e anche, per esempio, ai risultati che tale evento o iniziativa ottiene.
In quest’ottica, se il sig. Moretti, vista la sua indiscutibile esperienza, presenterà un progetto migliore rispetto agli altri presentati, riceverà alla luce del sole i contributi richiesti.
Altrimenti spendere soldi pubblici per una sola persona, amico di qualche esponente della maggioranza, non va bene!
E’ giunto il momento di aprire questa questione altrimenti tutti sanno ma nessuno dice nulla.

Civico 10