Logo San Marino RTV

ELSO e VITTORIO V.: i "FRATELLI" sammarinesi del cinematografo mondiale

23 feb 2019
Massimo ValentiniELSO e VITTORIO V.: i "FRATELLI" sammarinesi del cinematografo mondiale
ELSO e VITTORIO V.: i "FRATELLI" sammarinesi del cinematografo mondiale - La SUMS femminile ha proposto in sala conferenze una testimonianza storica d'eccezione: i VALENTINI...
Lui (MASSIMO) è il figlio dell'attrezzista e organizzatore di scena ELSO, più giovane di otto anni dello zio VITTORIO, famoso scenografo e cineasta sin dagli anni 30 a Cinecittà con De Sica (che li adorava entrambi scritturando i “fratelli sammarinesi” in tante sue commedie di successo) oltre al lavoro con Blasetti in pieno fascismo. Tra i primi al Centro Sperimentale di Cinematografia durante il Ventennio insieme a Mario Verdone critico e docente padre del Carlo nazionale.
Il nonno IVO residente a Rimini, papà dei “siamesi” del cinema romano nati nella città di Fellini, era l'artigiano decoratore del Teatro Titano. Vittorio divenne Capitano Reggente subito a fine conflitto ed Elso fu eletto a furor di popolo in Consiglio Grande Generale con Gino Giacomini. Dal 46 tornarono al cinematografo con le major americane sbarcate a Roma. Con una intuizione portarono a San Marino location e produzione del PRINCIPE DELLE VOLPI. Passarono poi ai colossal hollywoodiani realizzati a Cinecittà, negli anno50 fino ai primi anni 60, rendendo possibili con la loro arte capolavori cinematografici all'italiana come “Ben Hur”, “Quo vadis” e “Vacanze romane” (la vespa nel film fu un'idea di Elso! Per dire...).
fz

Intervista con MASSIMO VALENTINI Testimone famigliare dei fratelli VALENTINI