Logo San Marino RTV

Incentivare l'occupazione femminile: l'analisi post Covid e le proposte di UDS

"Sono state le donne a pagare il prezzo più alto del Coronavirus"

3 ago 2020

“Sono state le donne a pagare il prezzo più alto del Covid-19”. Dopo i dati sul lavoro la riflessione di UDS. “Le donne rappresentavano già il 67% dei disoccupati totali e ora i primi dati ufficiali parlano di una perdita di lavoro quasi esclusivamente femminile”.  L'UDS analizza il conto presentato dal Covid a San Marino: dei 204 occupati in meno nel settore privato rispetto ad un anno fa, il 95% è rappresentato dalle donne. La cui presenza lavorativa è maggioritaria in settori come turismo e servizi alla persona, quelli più colpiti dall'emergenza sanitaria. Ma anche l’interruzione dei servizi sociali e la chiusura delle scuole si è trasformata nella rinuncia forzata al lavoro: “dietro questi numeri – riflette quindi Unione donne Sammarinesi - ci sono storie di persone costrette ad accantonare studi, esperienze lavorative, carriere”.

Davanti a quello che definisce “l'ennesimo schiaffo ai diritti delle donne” UDS punta il dito contro una politica per la quale, scrive, “il lavoro femminile è l’ultimo dei problemi”. Si chiede se, a dato invertito, 195 nuovi disoccupati maschi sarebbero diventati questione rilevante e fa una serie di proposte a governo e parti sociali. Si attivino misure per agevolare l'occupazione femminile non solo con sgravi fiscali e contributivi, ma anche rendendo il part-time un diritto per ogni lavoratore o lavoratrice, di ridurre complessivamente l’orario di lavoro, di avere congedi di paternità paragonabili a quelli di maternità, un equilibrio di genere nei ruoli dirigenziali, una rete capillare di servizi e strutture per l’infanzia e per il sostegno delle fragilità. Sul tema della maternità la richiesta è che vengano garantiti i diritti riproduttivi delle donne: non è l’interruzione volontaria di gravidanza ad impedire alle donne di procreare - concludono - sono le leggi che non agevolano l'equilibrio maternità/lavoro a farlo.