Logo San Marino RTV

Dimissioni Sarti: legale deputata, scriveremo al Gip

28 feb 2019
Giulia Sarti
Giulia Sarti
Un atto per sottolineare che non può esistere una richiesta di archiviazione con formula 'dubitativa'. È quanto prevede di fare il difensore di Giulia Sarti, l'avvocato Fabio Repici, che scriverà una memoria per il Gip di Rimini che dovrà decidere sul fascicolo per appropriazione indebita a carico dell'ex compagno della deputata M5s, Andrea Tibushe Bogdan.

Secondo il legale, infatti, dire che una richiesta di archiviazione è 'dubitativa', come era emerso ieri da fonti della Procura riminese, dimostra sostanzialmente "l'infondatezza" dell'atto stesso. Alcune espressioni usate nella richiesta - come quando la Procura scrive che non vi sono elementi idonei per sostenere che Tibusche abbia sottratto le somme senza che Sarti avesse autorizzato, "quantomeno implicitamente" le operazioni - secondo il legale non potrebbero farne parte, come non potrebbero essere neppure in una pronuncia di non luogo a procedere in udienza preliminare, ma al massimo in una sentenza di assoluzione con formula, appunto, dubitativa. Per il resto il difensore conferma che non presenterà opposizione, perché, è il suo ragionamento, i documenti sono già tutti presenti nel fascicolo e non è necessario riproporli. Il fascicolo intanto è finito sul tavolo di un giudice per le indagini preliminari di Rimini.

Il difensore di Bogdan, avvocato Mario Scarpa, appreso della volontà di inviare una memoria da parte di Sarti, definisce "irrituale" questa possibilità, perché "il termine per opporsi è perentorio: se lo faranno andremo a protestare".