Logo San Marino RTV

DL fisco, ok della commissione Finanze ma la maggioranza non vota compatta

Italia Viva vota no alle norme sul carcere agli evasori

2 dic 2019
Luigi Marattin e Giorgia Meloni
Luigi Marattin e Giorgia Meloni

Dopo 14 ore di discussione alla Camera, la commissione Finanze ha dato il via libera al Decreto legge sul fisco, ma alle norme sul carcere agli evasori la maggioranza si spacca, Italia Viva vota no. Resta l'innalzamento delle pene ma sarà meno consistente per i reati minori. Le opposizioni hanno abbandonato i lavori per protesta. Fra le altre novità, passa l'abbassamento dell'Iva dal 22 al 5% sugli assorbenti, ma solo per quelli compostabili o lavabili; rinviate al 6 marzo le multe per chi non si adegua alle norme sui seggiolini auto per i bambini. Niente sanzioni, infine, per i negozianti senza pos. Fumata grigia invece, in maggioranza, sul Meccanismo europeo di stabilità. M5S e Pd restano lontani. Il presidente del Consiglio riferisce in proposito alla Camera, ma la data chiave sarà l'11 dicembre quando, dopo le comunicazioni di Conte in vista del Consiglio UE, la maggioranza sarà chiamata a varare una risoluzione comune.

Nel video l'intervento di Luigi Marattin, deputato Italia Viva, e di Giorgia Meloni, deputata Fratelli d'Italia, entrambi a Bologna per la campagna elettorale.