Logo San Marino RTV

Rientri dall'estero, riunione straordinaria tra Governo e Regioni, in arrivo nuove disposizioni sanitarie

Tra le proposte tampone entro 48 ore per chi arriva in Italia da Spagna, Grecia, Croazia e Malta in tutte le Regioni

di Francesca Biliotti
12 ago 2020
Aggiornamento dall'Italia
Aggiornamento dall'Italia

Riunione straordinaria tra governo e Regioni convocata dal ministro degli Affari Regionali Francesco Boccia, alla presenza dei ministri della Salute Speranza e dello Sviluppo Economico Patuanelli. In arrivo nuove disposizioni sanitarie per chi rientra dall'estero e un'informativa sui rischi degli assembramenti nelle discoteche in vista di ferragosto. L'intento è armonizzare le disposizioni delle varie Regioni per chi rientra dai 4 Paesi europei considerati più a rischio, ossia Spagna, Grecia, Croazia e Malta. Attualmente infatti, le Regioni stanno procedendo in ordine sparso e alcune non prevedono affatto controlli. L'ordinanza dell'Emilia Romagna invece, prevede tampone obbligatorio per chi rientra dai 4 Paesi.

Il governo centrale starebbe dunque lavorando ad una soluzione simile, il ministro Boccia spera che le Regioni condividano la proposta di fare tamponi entro 48 ore dal rientro, mentre non ci sarebbe la volontà di imporre la quarantena, come attualmente previsto invece per chi proviene da aree extra Schengen e anche da Romania e Bulgaria, come da ordinanza del ministero della Salute del 24 luglio scorso. Oggi in Italia sono 481 i casi di contagio in più: 102 in Lombardia, tra questi anche 3 ragazzi di Lodi e 7 di Brescia risultati positivi dopo una vacanza sull'isola croata di Pag. 10 i decessi, in aumento, così come risalgono anche i ricoverati in terapia intensiva, da 49 a 53 unità. 41 i casi in più in Emilia Romagna, di cui 23 asintomatici, 3 a Rimini, con un solo sintomatico, 16 nelle Marche.