Logo San Marino RTV

29 ottobre: Giornata Mondiale contro l’Ictus Cerebrale

29 ott 2018
29 ottobre: Giornata Mondiale contro l’Ictus Cerebrale
Il 29 ottobre si celebra la Giornata Mondiale contro l’Ictus Cerebrale. Un momento per ribadire l'importanza di riconoscerne i segni e iniziare subito un trattamento. L'ictus cerebrale è un'importante causa di mortalità a livello globale che determina ogni anno il decesso di sei milioni di persone, mentre altri cinque milioni di individui vanno incontro a disabilità permanenti. Un ictus provoca la morte di circa 1,9 milioni di neuroni al minuto, un fattore che rende essenziale riconoscere i suoi segnali di allarme per procedere a un trattamento tempestivo e ridurre il rischio di effetti a lungo termine.

L'ictus richiede di agire tempestivamente con i segni F.A.S.T. L'ictus presenta quattro segni di allarme comuni che sono noti con l'acronimo "FAST", ovvero Face, Arms, Speech, Time (viso, braccia, linguaggio e tempo). "Face" indica un emivolto cadente o la linea della bocca irregolare. Quanto ad "Arms", un individuo colpito da ictus può fare fatica a sollevare le braccia alla stessa altezza e a mantenere questa posizione. "Speech" si riferisce alla difficoltà a pronunciare le parole, a dire frasi di senso compiuto o a seguire le istruzioni date. Il tempo ("Time") è un fattore fondamentale: se un individuo dovesse evidenziare questi sintomi, è fondamentale chiamare immediatamente i servizi di emergenza medica.