Logo San Marino RTV

Cerimonia del 1° Ottobre con ospiti limitati per evitare assembramenti

Oratore Ufficiale il Ministro degli Esteri della Svizzera Ignazio Cassis

di Luca Salvatori
14 set 2020
Cerimonai di insediamento della Reggenza (foto archivio)
Cerimonai di insediamento della Reggenza (foto archivio)

Caso Targhe, visite ufficiali, informazione, ma anche la cerimonia di insediamento dei Capitani Reggenti. Tutti temi affrontati in commissione esteri.

L'emergenza Covid ha superato la sua fase più acuta ma quella del prossimo 1° Ottobre sarà una cerimonia di insediamento dei Capitani Reggenti con un numero di ospiti limitato per evitare assembramenti. Lo ha comunicato in commissione il Segretario di Stato agli Esteri Luca Beccari che ha anche confermato Ignazio Cassis, Ministro degli Esteri della Confederazione Elvetica, quale oratore ufficiale. In battuta, il Presidente della Commissione Esteri Rondelli, ha fatto notare che San Marino è nella lista rossa svizzera per il Covid e quindi c'è il rischio che il Ministro Cassis debba osservare una quarantena al rientro in patria, se nel frattempo San Marino non verrà depennato dalla lista. Le delegazioni diplomatiche in realtà sono esentate ma – ha commentato Beccari : “Siamo in contatto con le autorità elvetiche per chiedere una mitigazione della misura e la visita di Cassis potrebbe essere un'occasione per far presente il problema”. Col Ministro, che sarà in visita ufficiale, prevista anche la firma di un memorandum su diversi temi compresi i permessi di lavoro. Beccari ha anche informato l'aula della visita a San Marino, mercoledì prossimo, dell'Ambasciatore del Regno Unito Jill Morris e dell'incontro, richiesto dall'Ungheria, col Ministro degli Affari Esteri magiaro Péter Szijjártó.

Il Segretario agli Esteri ha poi riferito dell'evoluzione sul caso targhe, alla luce dell'approvazione del Dl Semplificazioni in Italia. Verso il superamento i problemi per i frontalieri, ma non quelli per i famigliari con residenze diverse e per i collaboratori. Per Zafferani di Rf giusto l'approccio volto a sollecitare circolari applicative così da evitare interpretazioni. Sempre per Rf il consigliere Renzi, sulla scorta di una lettera inviata, insieme a Luca Boschi di Libera, ai Segretari Beccari e Ugolini, ha chiesto – in vista della prossima visita a San Marino del Greco (Organismo Anticorruzione del Consiglio d'Europa) - che nella delegazione sammarinese che prenderà parte agli incontri ci sia anche una componente togata e che sia consentita la partecipazione delle opposizioni. Richiesta appoggiata anche da Morganti di Libera che ha sottolineato come il tema giustizia a San Marino sia sempre più frequente nella rassegna stampa del Consiglio d'Europa.

Beccari ha precisato che non è prevista una delegazione sammarinese ad hoc di tipo politico. Il Segretario di Stato con delega all'Informazione Teodoro Lonfernini ha poi riferito alla commissione su ciò che si sta facendo in previsione di una nuova legge in tema di informazione ed editoria. “No – ha detto – al copia/incolla con la normativa italiana”. Lonfernini ha fatto sapere che sono in corso incontri con professionisti ed esperti del settore e l'obiettivo è arrivare ad una legge moderna che tenga conto delle evoluzioni intervenute nel settore dell'informazione e dell'editoria, così come in quello della privacy, evitando che le norme siano in conflitto. La commissione è proseguita in seduta segreta con l'audizione dell'Ambasciatore Alessandra Albertini sui rapporti tra San Marino e Santa Sede