Logo San Marino RTV

Consiglio al banco di prova: la finanziaria

16 dic 2003
Consiglio al banco di prova: la finanziaria
Torna a riunirsi il Consiglio Grande e Generale, per il prosieguo dei lavori. La nuova maggioranza sarà impegnata nel primo vero banco di prova, la legge finanziaria, che approda in seconda lettura. All’ordine del giorno figurano i provvedimenti in esecuzione della legge numero 30 del ’98, “norme generali sull’ordinamento contabile dello Stato”, ossia la relazione politico-programmatica e la relazione tecnico contabile, il rendiconto generale dello Stato e le relazioni della Commissione di controllo della finanza pubblica, nonché i bilanci consuntivi degli enti pubblici e dell’Istituto di Credito Sammarinese per l’esercizio finanziario 2002. E ancora, il bilancio di previsione dello Stato e degli enti pubblici, per l’esercizio finanziario 2004 e bilanci pluriennali 2004-2006.
All’ordine del giorno figura anche il progetto di legge in prima lettura, presentato dai consiglieri Romeo Morri, Monica Bollini, Giuseppe Rossi, Glauco Sansovini ed Augusto Casali, per l’istituzione di una commissione consiliare d’inchiesta sulla lottizzazione di un terreno agricolo a Valdragone. Il Governo dovrà poi riferire, dopo l’approvazione dell’ordine del giorno nella seduta del 6 ottobre scorso, sul rispetto degli impegni convenzionali assunti dalla San Marino Giochi Spa, sulla sua attività, sull’attuale assetto societario, sulla sua situazione economico-finanziaria e sugli intendimenti del Congresso di Stato al riguardo. In più, si affronterà l’alienazione dell’immobile alla Società “Giochi San Marino Spa”, e si discuterà la mozione presentata da Alleanza Nazionale, Popolari e Sammarinesi per la Libertà che chiedono l’immediata revoca della convenzione sottoscritta tra Governo e il consorzio Hotel Management LTD per la realizzazione di una località alberghiera in località Murata. In seconda lettura figura anche il progetto di legge di iniziativa popolare per l’istituzione della Corte dei Conti sammarinese. Sempre in seconda lettura, altri 5 progetti: sul trattamento retributivo dei magistrati, sulla disciplina della preparazione e del commercio degli alimenti per animali, sul diritto allo studio, sulla inalienabilità dei terreni di proprietà pubblica e disciplina delle permute, ed infine le disposizioni in materia di contrasto al terrorismo, del riciclaggio del denaro di provenienza illecita ed abuso di informazioni privilegiate.