Logo San Marino RTV

Ecc.mi Capitanti Reggenti: intervento di inizio semestre

10 apr 2014
Ecc.mi Capitanti Reggenti: intervento di inizio semestre
Ecc.mi Capitanti Reggenti: intervento di inizio semestre - E' il saluto dei Capi di Stato ad aprire la prima seduta del Consiglio Grande e Generale presieduta...
E' il saluto dei Capi di Stato ad aprire la prima seduta del Consiglio Grande e Generale presieduta da Valeria Ciavatta e Luca Beccari. La Reggenza esorta l'aula ad affermare il senso dello Stato, l'etica e la legalità. “La questione morale – ha affermato - rimane aperta”
Un richiamo alla responsabilità e al senso dello Stato, primo presupposto per chi ricopre incarichi istituzionali. La Reggenza apre il suo primo Consiglio mettendo l'accento sui valori dell'etica, della legalità e della trasparenza dei comportamenti. Principi ai quali chiunque operi in nome e per conto dello Stato deve richiamarsi. Il cambio di passo è già stato scelto, come pure il percorso della trasparenza e della legalità, e i Capi di Stato mettono in guardia: “elusioni e ripensamenti non sono ammessi”. Poi un passaggio sulle infiltrazioni malavitose e gli episodi di presunta corruzione nell’amministrazione pubblica e nella politica, la cui emersione è segno di una evoluzione positiva di un sistema sempre più refrattario a fenomeni distorsivi. Sottolineato il ruolo del Consiglio Grande e Generale nel cambiamento, le loro eccellenze, Valeria Ciavatta e Luca Beccari hanno ricordato gli esiti della Commissione d'Inchiesta della precedente legislatura e ricordato che ancora si attendono gli esiti giudiziari della vicenda. “La questione morale ereditata – hanno dichiarato - rimane aperta”. Il Consiglio si appresta a discutere i temi della giustizia e della lotta alla criminalità e i ruoli della Magistratura, della Polizia Giudiziaria e delle Forze dell’Ordine sono determinanti. “Da come questi ruoli sono esercitati, dall’efficacia ed imparzialità della loro attività risulta condizionata la vita della nostra Repubblica – ha aggiunto la Reggenza – Se questi presidi istituzionali funzionano, il Paese può difendersi e chi ha sbagliato non rimane impunito”.
I Capitani Reggenti hanno messo in evidenza come il Paese sia chiamato ad affrontare la grande sfida della ripresa economica ed espresso vicinanza a chi sta vivendo situazioni di evidente difficoltà economica e di disagio sociale. Al Governo e Gruppi Consigliari, l'esortazione a prestare la massima attenzione alle istanze provenienti dalle fasce più deboli della popolazione, e ad assicurare efficaci strumenti di sostegno ai cittadini ed alle famiglie più bisognosi ed in difficoltà.
Prioritario il contenimento della spesa pubblica e la solidità del bilancio dello Stato, insieme alla definizione di nuovo modello di sviluppo e crescita, la ripresa dell’occupazione ed una più attenta destinazione e distribuzione delle risorse disponibili.
La Reggenza ha espresso poi soddisfazione per i recenti progressi nel rapporto con l'Italia, sottolineando come l’imminente visita ufficiale del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, attesti il forte legame e la profonda amicizia tra i due Popoli.
“Faremo tutto ciò che è in nostro potere – hanno concluso i Capi di Stato ringraziando i loro predecessori – per una più efficace organizzazione dei lavori Consiliari”.

SB