Logo San Marino RTV

Nervi tesi sul Turismo: Civico 10 chiede un veloce chiarimento al Segretario Michelotti, Andreani pensa di lasciare la maggioranza

Divergenze "sul merito e nel metodo" dopo la decisione "unilaterale" della Segreteria al Turismo di autorizzare il trenino dal 12 agosto al 3 settembre, "senza ascoltare le istanze degli operatori turistici"

di Luca Salvatori
10 ago 2019
"Il trenino della discordia"Nervi tesi sul Turismo: Civico 10 chiede un veloce chiarimento al Segretario Michelotti, Andreani pensa di lasciare la maggioranza
Nervi tesi sul Turismo: Civico 10 chiede un veloce chiarimento al Segretario Michelotti, Andreani pensa di lasciare la maggioranza

L'estensione, dal 12 agosto al 3 settembre, delle corse del “Trenino” che trasporta i turisti in Centro Storico, diventa un caso politico. Civico 10 chiede un veloce chiarimento al Segretario Michelotti e il consigliere Andreani pensa di abbandonare la maggioranza.

Nervi tesi, in maggioranza, dopo l'autorizzazione data dalla Segreteria al Turismo al trenino turistico, per effettuare corse dal 12 agosto al 3 settembre.

La decisione ha mandato su tutte le furie il consigliere Silvano Andreani - che sta meditando di lasciare la maggioranza - e irritato la sua forza politica, Civico 10, che – con il coordinatore Luca Boschi – ha chiesto al Segretario al Turismo Augusto Michelotti “un chiarimento sul merito e nel metodo”.

Andreani, che è un noto imprenditore del turismo sammarinese, esce allo scoperto ora, per quello che definisce “il trenino della discordia”, e rincara la dose sostenendo che in due anni, nel settore turistico, non si è fatto nulla di buono. “Si sono date consulenze all'esterno – dichiara – e non si ascoltano gli operatori e le associazioni di categoria. Nessuna di esse – precisa - ha detto di essere d'accordo con l'autorizzazione al trenino, dal 12 agosto al 3 settembre”.

Alla base del contrasto il fattore dei flussi: se i turisti possono salire col trenino, dal parcheggio coperto 9, fino alla porta della Fratta, tutti gli esercizi che si trovano nelle aree intermedie – compresa la zona ex Stazione - vengono penalizzati.

Andreani è consigliere di Civico 10 e il coordinatore del movimento Luca Boschi chiede a Michelotti un chiarimento sulla vicenda. “In un momento – dichiara - in cui si sta mettendo al centro il metodo di condivisione tra politica, forze sociali e categorie economiche, ci sembra stonata, l'iniziativa unilaterale della Segreteria al Territorio, adottata senza ascoltare le istanze degli operatori turistici”.

Michelotti, dal canto suo, conferma quanto già precisato nel comunicato diffuso dalla sua segreteria e cioè che l'estensione, dal 12 agosto al 3 settembre, “è sperimentale” e provvisoria ed è, di fatto, un servizio navetta, con orari fissi, concordato con gli operatori, in concomitanza con gli eventi “San Marino Comics” e “Play DeeJay”. Il Segretario al Turismo dichiara che non c'è l'intenzione di penalizzare qualcuno e si rende disponibile al chiarimento richiesto.

Ma intanto le critiche alla Segreteria al Turismo, sulla gestione dei flussi turistici, arrivano anche da Gino Giovagnoli, primo firmatario di un'Istanza d'Arengo approvata, che mira alla valorizzazione della zona ex-Stazione.