Logo San Marino RTV

Pdcs, Marina Corsi e Andrea Barbieri sulle Elezioni

8 nov 2012
Pdcs, Marina Corsi e Andrea Barbieri sulle Elezioni
Pdcs, Marina Corsi e Andrea Barbieri sulle Elezioni
Marina Corsi
PERCHE’ E’ IMPORTANTE ANDARE A VOTARE?
Attraverso l’espletamento del diritto di voto si ha la possibilità di esprimere la propria libera volontà nella scelta proiettata verso il rinnovamento e l’instaurazione di uno Stato di Diritto, di elevato calibro etico e morale, fatto di persone che hanno realmente le capacità di guidare un popolo verso il domani. E’ ora di dimostrare che si vuole davvero cambiare, parola che in occasione di eventi elettorali risulta abusata e mal compresa, il cui fine precipuo è lavorare assieme per il nostro futuro, fatto di reale compartecipazione di intenti e di interessi comuni e solidali, offrendo preferenza alle reali capacità e non a sterili proclami qualunquistici.
QUALI SONO I DOVERI DEI CITTADINI?
Il nostro Popolo deve restare accanto ai governanti per sostenerli nelle loro scelte e deve spronarli quando in essi si ravvisi l’incapacità di legiferare a favore dell’interesse di tutta la collettività. I cittadini devono restare parte attiva nella vita pubblica, collaborando con il loro contributo al Bene dello Stato, imparando però a lavorare con critica costruttiva e/o la necessaria e risoluta opposizione, scansando finalmente i particolarismi individuali che riporterebbero solo al clientelismo più bieco.
QUALI SONO I DOVERI DELLA POLITICA?
Fare bene, cioè, lavorare con vivo impegno, senso del dovere e capacità, nonché collaborazione tra le parti e dialogo proficuo con i cittadini per la crescita dello Stato Sociale, fatto non solo di ricchezze materiali, ma dove la persona sia posta al centro del fine ultimo dell’agire. La politica ha il dovere dell’onestà e dell’agire per il bene comune al servizio della gente e con la gente.

Andrea Barbieri
Cosa pensa del commercio a San Marino?
Il commercio è stato per anni un settore trainante dell`economia di San Marino. Si faceva a gara per poter ottenere una licenza nel centro storico e ciò rappresentava una fortuna per chi la otteneva. Da quando San Marino ha scoperto il business delle banche e delle finanziarie, tutto è cambiato, tutta l`attenzione si è spostata su questi settori, molto più redditizi.
Chi sono i commercianti ?
La dinamica del 'soldo facile' ci ha portati a questa situazione, ci siamo dimenticati quanto sia difficile guadagnare anche un solo euro, il lavoro vero oggi lo fanno in pochi. Sacrificio, dedizione, non avere mai orari certi, sono alcune delle caratteristiche che un commerciante conosce bene.
Ultimamente si sente spesso dire che il commerciante è la pecora nera, colui che sfregia il centro storico con le proprie insegne, che evade le tasse, che occupa il suolo pubblico abusivamente, ciò non è più accettabile. Nei momenti di crisi ognuno deve fare il possibile per risollevare questo paese e non credo che questa categoria voglia sottrarsi a questo dovere.
Quali sono le attività che potrebbero aiutare questo settore?
Certo è, che il settore turistico non versa in buone acque, i dati parlano chiaro. Una volta venivano interpellati direttamente i commercianti riguardo i flussi turistici, oggi, forse anche per una questione di fiducia si usano altri parametri che però confermano in pieno questo trend.
È necessario risollevare questo settore. Ben vengano allora le iniziative turistiche (a periodicità stagionale e non), le iniziative culturali ed enogastronomiche, ben vengano gli eventi che rivitalizzino il centro storico oramai svuotato, ma non è corretto addossare ai commercianti le responsabilità di un comparto in crisi che deve trovare ancora quegli spazi per attirare il turismo di qualità. Mi sarei aspettato un incremento considerevole di presenze provenienti dall'oriente a seguito dell'EXPO di Shangai, ma ciò non ha rappresentato una cifra così significativa come si sperava, allora meglio puntare sulla recente iscrizione di San Marino tra i patrimoni dell`umanità, e così il centro storico divenuto patrimonio UNESCO sta gradualmente trasformandosi per rappresentare degnamente ciò che San Marino è stato nei secoli passati.
La riqualificazione dell`area Cava Antica è un passo fondamentale per ridare dignità ad una zona con grosse potenzialità, la riconversione del Cinema Turismo inoltre potrebbe donare al comparto museale un ulteriore spazio espositivo e aumentare gli spazi per conferenze di alto livello in una cornice decisamente suggestiva.
Ha una qualche considerazione finale riguardo il futuro della categoria?
Da sempre è stato chiesto agli organizzatori turistici di incrementare l`offerta di conferenze e raduni tematici per aumentare il flusso turistico nella zona di città, nel centro storico vi sono tutt'ora servizi pubblici che non possono lasciare questa zona in virtù della loro rappresentatività. Il comparto commerciale va riconsolidato, deve tornare ad essere un settore trainante dell`economia, quella vera, non quella gonfiata dalle fatture o dai soldi sporchi provenienti dall'estero, quell'economia fatta da persone reali che non vogliono altro che lavorare a testa alta.

Comunicati stampa