Logo San Marino RTV

Residenze e revoca di incarichi diplomatici in Commissione Esteri

14 mag 2012
San Marino - Residenze e revoca di incarichi diplomatici in Commissione Esteri
San Marino - Residenze e revoca di incarichi diplomatici in Commissione Esteri
E’ ufficiale il ritiro del passaporto diplomatico a Gian Luca Bruscoli. La presa d’atto in commissione esteri insieme alla revoca dell’ incarico di Ambasciatore in Serbia a Ubaldo Livolsi, dopo la sentenza di condanna del Tribunale di Milano, e di console onorario in Lussemburgo a Lorenzo Sasso, dopo che non garantisce una presenza costante, come richiesto dalla Repubblica. Il taglio del corpo diplomatico colpisce anche Sabina Conforti, non essendoci all' estero il corrispettivo del Console a disposizione. Tra medici, direttori di banca e aziende, amministratori di società, passano 8 richieste di residenza. Con la novità annunciata dal segretario Mularoni: il deposito di un progetto che non prevede la conversione semiautomatica dei permessi di soggiorno in residenza, ma sarà la Commissione Esteri a concederla o meno. Questo per i vecchi permessi, prima delle nuove regole, già restrittive di per sé. Il provvedimento introduce anche il permesso di soggiorno per i docenti universitari. In aula, il caso dei coniugati con sammarinesi che si sono separati prima dei 5 anni di matrimonio e, non avendo figli, per effetto della nuova legge, non hanno diritto di restare in territorio. In tutto sono una decina, dice il segretario Mularoni. Alcuni hanno fatto ricorso amministrativo e questo ha sospeso la revoca, in attesa del pronunciamento del giudice. Due italiani hanno fatto appello alla segreteria Esteri e per questo approdano in commissione. Approvato il caso di un operaio che si è intestato l’appartamento che divideva con la moglie, investendoci i risparmi di una vita. Sospeso il secondo per una votazione finita in parità.

Giovanna Bartolucci