Logo San Marino RTV

Rete: "Il vero cambiamento sarebbe avere un Ufficio del Turismo in grado di portare avanti politiche turistiche serie"

16 ago 2017
Movimento Rete
Movimento Rete
“Abbiamo ancora dirigenti pagati con i soldi pubblici che subappaltano lavori che spettano loro per legge”. Così Rete punta il dito sul modus operandi dell'Ufficio del Turismo ricordando da una parte l'emissione di un bando per affidare ad aziende specializzate in consulenza e marketing la realizzazione dei piani strategici, dall'altra sottolineando come Segreteria e Ufficio del Turismo “non si curino neppure di definire gli obiettivi e la visione strategica per lo sviluppo turistico. Questi elementi – rimarca il Movimento - saranno infatti a discrezione di chi partecipa al bando così come “l’analisi dello stato dell’arte del sistema turistico sammarinese e dello scenario competitivo”. “Il vero cambiamento – aggiunge Rete – sarebbe finalmente avere un Ufficio del Turismo in grado di portare avanti politiche turistiche serie, slegate dalla volubilità della politica e con autonomia amministrativa indipendente dal controllo del Congresso di Stato. Se i dirigenti non sono in grado di fare il proprio lavoro – conclude il Movimento - non devono subappaltarlo, occorre che siano sostituiti. Non possono essere i sammarinesi, ancora una volta, a pagare il sovrapprezzo per l’incompetenza”.