Logo San Marino RTV

Riunito l'ufficio di Presidenza

21 ott 2004
Riunito l'ufficio di Presidenza
Tre giornate consiliari da martedi’ a giovedi’ prossimi per ratificare, innanzitutto gli accordi con la regione veneto e in materia di sentenze penali con Cuba. Si entra nel vivo al comma 11 con il riferimento del segretario Andreoli sull’utilizzo dei fondi previsti a bilancio per il rilancio del turismo e del commercio, e con le due mozioni collegate. Poi e’ previsto il dibattito sulle future riforme istituzionali. All’attenzione del consiglio poi le sostituzioni in seno agli organismi istituzionali, per i Capitani Reggenti. Per arrivare ai progetti di legge sulle variazioni al bilancio 2004 e soprattutto per la procedura di autorizzazione dei trasferimenti di proprieta’ di beni immobili dell’eccellentissima camera, per il quale si chiederà la procedura d’urgenza. Cosi’ come per quello relativo all’istituzione del registro dei revisori contabili e delle società di revisione. Al comma 21 in prima lettura il riordino del sistema sanitario e socio sanitario pubblico. In seconda lettura anche il progetto di legge per l’istituzione del divieto di utilizzare pelli di animali di affezione. Seguono, all’ordine del giorno, una serie di nomine inerenti all’Istituto Musicale Sammarinese. E dal comma 27 tutta una serie di mozioni. Si va da quelle relative alle residenze anagrafiche, a quelle in materia radiotelevisiva; dalle problematiche sulla competitività del sistema economico sammarinese all’archiviazione di una procedura di manoregia a carico di una società per abuso edilizio. A chiudere il nutrito ordine del giorno consiliare due progetti di legge in prima lettura, sul ripristino dell’efficacia della legge quadro a tutela dell’ambiente e del paesaggio e sulla responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica. In sede di ufficio di presidenza da registrare anche la richiesta avanzata da Romei Morri, di avere un membro dell’opposizione all’interno del consiglio di amministrazione della San Marino Rtv. Gia’ avanzata da 5 mesi e alla quale la maggioranza dell’ ufficio di presidenza avrebbe risposto sull’impossibilita’ di far dimettere le persone da cariche nominali. In aprticolare la richiesta del capogruppo socialista di conoscere il nome del candidato dell’opposizione avrebbe scatenato la reazione di Morri che ha abbandonato la riunione.