Logo San Marino RTV

I cacciatori di pianeti alieni vincono il Nobel

Il premio per la Fisica assegnato al cosmologo Peebles (84anni!) ed agli svizzeri Mayor e Queloz

di Lia Fiorio
8 ott 2019
I cacciatori di pianeti alieni vincono il Nobel

Due scienziati elvetici Michel Mayor e Didier Queloz hanno vinto il Nobel per la Fisica per la loro scoperta dei primi pianeti esterni al Sistema Solare. Il primo, Michel Mayor, 77 anni, è nato a Losanna nel 1942 e ha insegnato nell'Università di Ginevra. Con il collega Didier Queloz, che ha lavorato fra le università di Ginevra e Cambridge, ha scoperto nel lontano 1995 il primo pianeta fuori dal Sistema Solare, intercettato intorno a una stella molto simile alla nostra, il Sole.

Il loro è un premio al 50% perchè, come spesso accade, possono esserci più vincitori nella stessa categoria e nello stesso anno. Infatti l'altra metà dell'onorificenza va al cosmologo James Peebles, canadese, 84 anni, per il suo contributo alla radiazione cosmica di fondo, ossia l'eco del Big Bang che ha dato origine all'universo. Nato a Winnipeg nel 1935, ha lavorato nell'Università americana di Princeton. Scoperte che hanno cambiato la nostra immagine dell'universo in modo profondo.


Così è iniziata, anche quest'anno, la settimana dei Nobel, a partire da quello per la medicina e la fisiologia, assegnato a William G. Kaelin Jr, Sir Peter J. Ratcliffe e Gregg L. Semenza, che hanno individuato i meccanismi molecolari con cui le cellule si adattano a diversi livelli di ossigeno. Meccanismi che finora erano sconosciuti, e che sono importanti per la comprensione di un gran numero di malattie, fondamentali per il mondo della fisiologia e per lo sviluppo di nuove e promettenti strategie per la lotta all’anemia, ai tumori e a molte altre patologie

Mercoledì 9 ottobre alle 11,45 è previsto l'annuncio dei vincitori del Nobel per la Chimica