Logo San Marino RTV

Le regole del pisolino pomeridiano

Anche il sonnellino post-pranzo ha qualche piccola regola da seguire per massimizzare i suoi effetti benefici sulla salute e sul lavoro

di Mirco Zani
7 ago 2020
Le regole del pisolino pomeridiano

Il pisolino di mezza giornata è una cosa seria ma ha le sue regole da seguire se si vuole che riesca al meglio e possa davvero far bene. L'abbiamo riscoperto durante il lockdown dopo aver svolto lo smart working, aver trovato il tempo di riscoprire le gioie delle pennichella post pranzo credo non abbia fatto dispiacere a nessuno. lo sapevate che in Spagna  la "siesta" è una vera e propria istituzione nazionale, pare infatti che sia un vero toccasana per il cuore, riducendo il rischio di infarti fino al 10%, ma non solo. Ha effetti sulla memoria potenziandola, insomma migliorerebbe lo stato di salute in generale, mentre dalle nostre parti una volta terminata la scuola si tende ad abbandonare questa salutare pratica. Stando al risultato di alcune ricerche il sonnellino pomeridiano si rifletterebbe anche sulle prestazioni al lavoro, andrebbe infatti ad aumentare e in modo consistente la nostra produttività. Alcune grosse aziende nel mondo starebbero organizzandosi per allestire all'interno dei locali, nei quartieri generali vere e proprie stanze in cui consentire ai dipendenti di riposare post-pausa pranzo. Allora vediamole queste regole per arrivare ad un sonnellino perfetto. Il nostro organismo adora la regolarità, quindi l'ambiente deve essere confortevole, senza fonti di luce, privo di rumori, squilli e varie. Ovvio che la suoneria del telefono vada disattivata, come per la notte. E se il corpo sa che la notte è fatta per dormire, è altrettanto vero che a metà giornata il fisico accusa un calo di energie e chiede una sorta di ricarica. E' importante ascoltare queste richieste e, nel limite del possibile, ascoltare e potersi appisolare.  La durata consigliata non dovrebbe superare i 30 minuti, evitando di cadere in un sonno troppo profondo, da cui sarebbe difficile riemergere per poi mettersi alla scrivania. Quindi facciamoci aiutare da una sveglia, o anche un caffè, il caro vecchio caffè può davvero venirci in aiuto per massimizzare l'effetto del nostro pisolino perché la caffeina impiega poco più di 20 minuti per manifestare i suoi effetti, dandoci così l'occasione di riposare per la più corretta quantità di tempo. Ora abbiamo tutti gli elementi per poter lasciarci andare al meglio al sonnellino pomeridiano.