Logo San Marino RTV

Eurolega, Fenerbahce e Cska sono già sul 2-0

21 apr 2017
Eurolega, Fenerbahce e Cska sono già sul 2-0
Eurolega, Fenerbahce e Cska sono già sul 2-0
E' sempre il solito show del solito Bogdan Bogdanovic a lanciare il Fenerbahce anche in gara due e guidare la serie per 2-0. Ed è un risultato pesante perchè mai nella storia dell'Eurolega una squadra aveva violato due volte su due il campo avversario, soprattutto se l'avversario è quel Panathinaikos che in tutta la stagione regolare davanti ai suoi tifosi aveva perduto solo una volta. Ci ha pensato il mago Obradovic, vien da dire, ma è più corretto ascrivere alla mostruosa doppia prestazione di Bogdanovic il misfatto. Dopo i 23 punti decisivi in gara uno, il serbo ieri sera si è migliorato con 25 punti, 8 rimbalzai, 6 assist per uno stratosferico 35 di valutazione. Numeri assoluti che quasi normalizzano quelli del gigante Udoh che ha scalato le gerarchie dei lunghi e diventato da rincalzo a prima scelta, a punto di riferimento di coach Obradovic. Lato Pana la situazione è pesantissima, come lo 0-2 inatteso alla viglia di questa serie e gli uomini di Pascual possono provare a crederci visto il coraggio col quale hanno combattuto e il prezioso apporto di James e Singleton. Il pubblico, da sempre arma in più degli ellenici, ha provato fino alla fine a fare bolgia, ma ora che la serie si sposta a Istanbul il Fener si giocherà due match point in casa. Dopo averci provato in gara1, Baskonia ci prova anche in gara2. E ci va vicinissimo. Il Cska vince 84-82,ma per tutto il primo tempo Mosca è costretta ad inseguire la formazione ospite che viaggia sull'onda delle 5 lunghezze avanti.Al rientro dagli spogliatoi la differenza per i padroni di casa la fa Milos Teodosic che cambia inerzia e finale alla partita. Il serbo segna 13 punti del solo terzo quarto schiantando la difesa di Baskonia. Il coach cambia quasi tutto, ma ormai il Cska è volato a +17 e pare in controllo totale della contesa. Ma è un inatteso rilassamento ad inizio del quarto periodo a riportare Baskonia, mai morta, al centro della vicenda. A 2 minuti dalla fine gli spagnoli arrivano ad un solo possesso dalla clamorosa remuntada. A 8 secondi dalla fine arriva la bomba del pareggio, ma Mosca si avventa sul canestro e il rimbalzo con fallo subito di Hines consegna alla squadra di Itoudis i liberi della vittoria.