Logo San Marino RTV

Reggio Emilia, il PalaBigi è una sentenza: Milano battuta 81-76

10 giu 2016
Reggio Emilia, il PalaBigi è una sentenza: Milano battuta 81-76Reggio Emilia, il PalaBigi è una sentenza: Milano battuta 81-76
Reggio Emilia, il PalaBigi è una sentenza: Milano battuta 81-76 - La Grissin Bon impone anche all'Olimpia Milano la legge del PalaBigi nella serata in cui Menetti rit...
Menetti ritrova Aradori e non smarrisce la capacità di vincere davanti al proprio pubblico: alla fine saranno 15 i punti del “Cagnaccio”, tanti quanti ne ha messi Darjus Lavrinovic, salito prepotentemente di rendimento nella serie Scudetto non appena fiutata l'aria di casa.
Al PalaBigi la Grissin Bon è una sentenza: 8/8 in post season ed una sola sconfitta stagionale, in generale, nel rocambolesco 102-98 del Banco di Sardegna e della serata monstre di David Logan che chiuse con 37 punti a referto.
Ci vuole qualcosa di straordinario, insomma, per uscire con la vittoria dalla tana di Reggio Emilia, cosa che Milano non è riuscita a produrre: sempre in partita quelli di Repesa, ma incapaci di capitalizzare quei momenti – all'interno della partita – in cui l'inerzia pendeva a loro favore.
Il primo abbozzato allungo reggiano – sulla tripla di Aradori – è prontamente suturato da 8 punti a quattro mani di Jamel McLean e Rakim Sanders, top scorers di serata con rispettivamente 17 e 21 punti prodotti.
La Grissin Bon torna avanti con la carica dei lituani, cui si aggiunge il prezioso contributo dal perimetro di Della Valle e Aradori, i cui 5 punti consecutivi sdoganano il 41-39 di fine primo tempo, col libero in movimento di Kalnietis nel mezzo.
Gli strappi di Reggio ad inizio ripresa non sono mai definivi ed i vari Sanders e Gentile tengono Milano ad uno, massimo due possessi di distanza dai fuggiaschi. Il turning point arriva a metà terzo quarto, quando la schiacciata di Polonara – ancor più psicologicamente che per reali effetti di tabellone, portando comunque la Grissin Bon sul +8 – apre la forbice.
Di lì Reggio mantiene la distanza di sicurezza, com'è stato in occasione di gara3: Milano tocca anche il -11 sul tecnico di Gentile, riuscendo poi a risalire fino al -1 con le due triple consecutive di Lafayette e Simon. Quelli di Menetti mostrano nervi saldi e sangue freddo nella difficile situazione che sono i soliti Rimantas Kaukenas e Amedeo Della Valle a gestire, con impeccabili viaggi in lunetta glissati da un'altra schiacciata di Polonara, quella del 79-76 che spazza via l'Olimpia Milano: finisce 81-76, al PalaBigi, dove si tornerà lunedì per gara6, quella che la Grissin Bon si augura possa assegnare il titolo.

LP