Logo San Marino RTV

Successo del primo San Marino Dance Sport Grand Prix

1 giu 2011
Le luci sulla pista si sono spente, gli spettatori lasciano a malincuore la splendida sala “Cesare” del Palace Hotel con ancora impresse nella mente suoni e colori delle finali che si sono svolte pochi minuti prima.
Le coppie si cambiano negli spogliatoi riponendo accuratamente gli abiti tempestati di strasses e vestendo le tute delle rispettive federazioni. L’adrenalina è ancora alta e non si sente ancora la stanchezza che arriverà tra qualche ora. Il responso è però unanime: la manifestazione è stata un successo!
Per 3 giorni si è assistito alla scena ripetuta più volte degli spettatori e delle coppie che entrando nella sala da ballo sgranano gli occhi per la splendida ed inusuale configurazione: una pista di 200 mq circondata da eleganti poltroncine, gli spettatori che guardano negli occhi i danzatori e sentono sul viso il movimento dell’aria provocato dagli abiti. Una configurazione molto diversa dagli usuali palazzetti dello sport e capannoni dove normalmente si svolge questo genere di manifestazioni.
Si, la competizione è stata un successo. Lo attestano i numeri: 622 coppie provenienti da ben 28 diverse nazioni e 30 giudici di 18 diverse nazionalità; il livello qualitativo delle coppie altissimo, con la presenza di circa 20 coppie delle classifiche TOP50 mondiali; i vivissimi complimenti del direttore sportivo dell’IDSF Marco Sietas agli organizzatori e alla Federazione Sammarinese Danza Sportiva, sotto la cui egida la manifestazione è maturata.
Ma c’è anche altro: le sensazioni positive provate dalla coppie in gare le ha spinte a dare veramente il meglio di sè. La finale balli latini di sabato sera è stata un vero spettacolo per gli occhi. Potenza, velocità ed equilibrio hanno fatto conquistare il primo posto a Charles Guillaume Schmitt e Elena Salikhova (Francia), seguiti da Andrea de Angelis ed Uliana Fomenko (Italia ) e da Timur Yusupov e Sofia Kharina ( Russia ). Le altre 3 posizioni in finale conquistate rispettivamente da Russia, Italia e Spagna hanno reso questa competizione veramente internazionale. Nella stessa serata Domenico Soale e Gioia Cerasoli (già campioni del mondo amatori) hanno incantato il pubblico con i loro volteggi delle danze standard professionisti.
La domenica è stata l’apoteosi delle danze standard amatori che ha visto la meritata vittoria della coppia attualmente campione del mondo: Benedetto Ferruggia e Claudia Kholer (Germania), davanti a Marco Cavallaro e Joanne Clifton ed a Evgeny Moshenin e Jenny Favero ( Italia ), anche in questo caso una semifinale da cardiopalma con 12 coppie provenienti da 8 diverse nazioni che hanno strappato diverse standing ovation al pubblico presente.
Altre immagini rimarranno nella mente degli spettatori: l’esibizione delle atlete e del gruppo di ballo della Federazione Sport Speciali, la presenza di Manuel Poggiali come portabandiera di San Marino e l’esibizione di danze folk del Centro Danze San Marino.
Ora l’adrenalina è calata, arriva la stanchezza da parte degli organizzatori e dei collaboratori dell’Associazione Rapsodia Latina e dell’emporio Danza Gabusi di Bologna. E’ tempo di ringraziamenti per tutti, in primis i competitori, i giudici e il personale di gara. E’ tempo di ringraziare gli sponsor e la Segreteria di Stato per il Turismo e lo Sport che ha patrocinato l’evento. E’ tempo di pensare all’edizione 2012...