Logo San Marino RTV

Tour de France: Quintana è il re del Galibier, Alaphilippe resiste in giallo

di Alessandro Ciacci
25 lug 2019
Tour de France: Quintana è il re del Galibier, Alaphilippe resiste in giallo

Il Galibier è la salita che più di ogni altra ha fatto la storia del Tour de France, è la salita di Emile Georget – il primo ad arrivare in cima – e di Marco Pantani che nel '98 lasciò tutti lì con un attacco epico. Non sarà stata altrettanto epica ma sicuramente emozionante l'azione di Nairo Quintana. Il colombiano della Movistar non aveva velleità di classifica, visti i quasi 10 minuti di ritardo dalla testa ma il successo di Valloire, il suo terzo alla Grande Boucle, gli permettono di ritagliarsi un piccolo pezzo di storia in questo Tour 2019.

L'attacco di Quintana arriva ai -26 dal traguardo e la coppia Bardet-Lutsenko perde un minuto e mezzo in pochi chilometri e non c'è più niente da fare. La vera gara, quindi, si sviluppa dietro dove c'è il gruppone maglia gialla con Alaphilippe e tutti i diretti concorrenti. Il transalpino si stacca in salita ma Geraint Thomas e Thibaut Pinot non riescono a dare lo strappo decisivo e così il ciclista della Deceuninck - Quick Step recupera e, sotto sotto, è il vero vincitore in questa prima giornata sulle Alpi. L'unico tra i big a rosicchiare qualcosa è Egan Bernal. Il colombiano del Team Ineos arriva sul traguardo a 4'46'' da Quintana, recupera 32 secondi su Alaphilippe e scavalca proprio il compagno di squadra Thomas al secondo posto nella generale. Menzione doverosa anche per Damiano Caruso, primo sul temibile Izoard e quinto al traguardo.

Ora il Tour prosegue con la terzultima tappa, la 19esima. 126.5km, ancora sulle Alpi, ancora tra grandi salite che possono stravolgere la corsa.