Europa League: vigilia nel caos per Inter e Lazio, tra Icardi e scontri

14 feb 2019
Europa League: vigilia nel caos per Inter e Lazio, tra Icardi e scontri - Tre squadre italiane impegnate nei sedicesimi di finale: Rapid Vienna - Inter, Lazio - Siviglia e Zu...
Vigilia movimentata per l'Europa League in salsa italiana. In casa Inter è scoppiato il caso Mauro Icardi: l'argentino non è più il capitano dopo che la società nerazzurra ha deciso di affidare la fascia ad Handanovic. La squadra di Spalletti affronterà il Rapid Vienna senza il proprio numero 9 che ha deciso di rifiutare la convocazione e, dunque, tutto il peso dell'attacco interista sarà sulle spalle di Lautaro Martinez, in forma dopo il gol da 3 punti con il Parma. Sulla carta il confronto è sbilanciato, il Rapid è solo ottavo nella Bundesliga austriaca ed anche l'unico confronto tra le due squadre (era la Coppa Uefa 90/91) sorride ai nerazzurri.

Confinando la vicenda Icardi, ben più grave quello che succede nel pre di Lazio-Siviglia che è gia cominciata ma non sul campo. Al Rione Monti di Roma duri scontri tra i tifosi delle due squadre con quattro (e non cinque) tifosi spagnoli accoltellati. Tutti i feriti, due in codice rosso e due in codice giallo, erano nella Capitale per assistere al match che si giocherà questa sera alle 18.55 all'Olimpico. Passando al campo, un impegno per nulla semplice per i ragazzi di Simone Inzaghi contro una squadra capace di vincere l'Europa League le ultime tre volte in cui ne ha preso parte.

L'avvicinamento più classico ad una partita l'ha avuto il Napoli nella tranquilla Zurigo. I partenopei, retrocessi dalla Champions League al pari dell'Inter, giocheranno alle 21 contro gli svizzeri. Per Carlo Ancelotti sarà l'esordio in carriera nel secondo torneo europeo per squadre di club e non potrà più contare sull'ex capitano Marek Hamsik che domani dovrebbe ufficializzare il complicato trasferimento in Cina. Con la Coppa Italia sfumata e il sogno campionato ormai infranto, l'Europa League diventa l'ultimo grande obiettivo del Napoli e Ancelotti non se lo vuol lasciar sfuggire.

AC