Logo San Marino RTV

Coppa Titano: poker Tre Fiori sul Domagnano, semifinale ipotecata

I detentori del trofeo superano 4-1 il Domagnano nei quarti di finale di andata. Succede tutto nella ripresa con la doppietta di Andrea Compagno e le reti di Angelini e Apezteguia. Per i Lupi il rigore di Luca Rossi e due legni colpiti.

di Alessandro Ciacci
27 nov 2019
Coppa Titano: poker Tre Fiori sul Domagnano, semifinale ipotecata
Coppa Titano: poker Tre Fiori sul Domagnano, semifinale ipotecata

E' come se Tre Fiori-Domagnano, quarti di finale d'andata della Coppa Titano, non esistesse per i primi 45 minuti, salvo scatenarsi nella ripresa. 5 gol, 2 rigori e 2 legni: l'esordio nella competizione dei detentori del trofeo è per cuori forti e sorride proprio ai gialloblu di Matteo Cecchetti. Passano solo 60 secondi del secondo tempo: Gjurchinoski scappa sulla fascia, Cuzzilla ci prova e Venturini respinge ma Andrea Compagno si avventa sulla sfera e scrive 1-0 Tre Fiori. I Lupi non ci stanno: il cross di Battistini è lungo e innocuo ma Della Valle tocca con la mano e il Domagnano si guadagna il rigore del possibile pareggio. A un mese da Natale, Luca Rossi approfitta del regalone gialloblu e spiazza Aldo Simoncini.

Tre minuti dopo il Tre Fiori è di nuovo avanti: la difesa mette fuori un calcio di punizione ma sui piedi di Luca Angelini. La deviazione dell'ex Ghetti è decisiva, l'incolpevole Venturini è spiazzato e gli uomini di Cecchetti rimettono la freccia. E avrebbero anche l'occasione del tris perchè Ambrogetti restituisce il presente calciandosi sul braccio. Secondo penalty di serata ma Andrea Compagno non ha un gran feeling con gli 11 metri nell'ultimo periodo: il tiro è angolato e potente ma Venturini è super e tiene in vita i suoi. Due errori in 4 giorni per il bomber del Tre Fiori, che avrà poi modo di rifarsi. Prima, però, è la volta del Domagnano: Bernardi calcia a giro di prima intenzione, la palla si stampa sulla traversa. Fiorentino, invece, non perdona: grande fuga di Della Valle sull'out di sinistra, Venturini non trattiene il cross basso, Apezteguia se l'aggiusta e porta a 2 le reti di vantaggio. I giallorossi sbattono sui legni: Luca Rossi va dai 30 metri, la parabola è quasi perfetta ma incoccia sulla base interna del palo. I legni del Domagnano sono le reti del Tre Fiori, la differenza sta tutta qui. Stop&go di Gjurchinoski, pallone con il contagiri e stacco imperioso di Andrea Compagno che mette la parola fine sul match. I campioni in carica vincono 4-1, ai ragazzi di Oscar Lasagni servirà qualcosa simile ad un miracolo per andare in semifinale.