Logo San Marino RTV

Femminile: settimana cruciale per la serie A, giovedì il CF decisivo

Possibile anche un campionato a 14 squadre, in attesa di conferme sulla promozione, la San Marino Academy al lavoro sui rinnovi.

di Elia Gorini
21 giu 2020

La San Marino Academy che verrà, sarà un po' meno San Marino e un po' più Academy. L'avvento della serie A porterà alla prevedibile riconferma di gran parte del gruppo che ha contribuito all'ottima stagione delle biancoazzurre, ma anche a qualche addio. Tra questi quello di Simona Innocenti, che dalla sua pagina social comunica la fine dell'avventura con la San Marino Academy. La 28enne sammarinese, che ha vestito in passato anche la fascia da capitano, non farà parte del nuovo progetto, nel quale potrebbe non rientrare nemmeno la 25enne centrocampista sammarinese Martina Bianchi. Chi invece ci sarà di certo è il capitano Yesica Menin. Per completare la rosa anche qualche giovane promessa della Primavera come Michela Mariotti e Eleonora Cecchini, sempre che la dirigenza non valuti l'alternativa del prestito per garantire più minutaggio e far così maturare le sue calciatrici.

La serie A, targata FIGC, ha aperto molto i confini nelle ultime due stagioni, rendendo sempre più interessante il calciomercato in versione rosa e il lavoro dei procuratori. Non è dunque da escludere che anche sul Titano possano arrivare nuovi talenti da realtà consolidate del calcio femminile, come quelle scandinave. E' nota la professionalità della realtà sammarinese e questo sarebbe un incentivo in più per scegliere San Marino. Magari uno tra i colpi per la serie A, chissà che non sia quello di riportare in biancoazzurro Chiara Beccari, che a “casa” potrebbe affrontare il primo campionato di serie A e crescere in vista del futuro bianconero. La settimana che si sta per aprire sarà dunque di grande lavoro per i dirigenti della San Marino Academy, già impegnati, tra conferme e non, per allestire una squadra, che solo clamorosi ribaltoni non ripartirebbe dalla serie A.

Giovedì, il presidente FIGC Gabriele Gravina sarà impegnato in un consiglio federale molto atteso per il mondo del calcio femminile. Il numero 1 del calcio italiano ha parlato di una possibile sorpresa. Qualche indizio per strada è stato lasciato. Intanto la FIGC non ha ancora confermato i verdetti della stagione, ufficializzando solo la conclusione dei campionati. Di fatto l'ipotesi algoritmo è stata un po' accantonata con la decisione nell'ultimo comunicato ufficiale di rinviare tutto al consiglio federale del 25 giugno. Se allora non ci sono certezze per le promozioni in serie A, lo stesso discorso vale per le retrocessioni. Il Tavagnacco spera ancora di evitare la B e crede fermamente di restare nella massima serie. Diventa dunque sempre più concreta la possibilità di avere una serie A a 14 squadre. Già in passato alcuni dei grandi club di A chiedevano un numero maggiore di gare e magari la sorpresa di Gravina potrebbe essere proprio questa. Se così fosse, allora il Tavagnacco resterebbe in serie A, con Napoli, San Marino Academy e Lazio che potrebbero salire dalla B.

Tutto ruota attorno al consiglio federale di giovedì, fondamentale per capire cosa succederà alla serie A, nella quale per algoritmo o media punti, la San Marino Academy ha diritto di starci. Un sogno che a quel punto diventerebbe realtà per San Marino, che avrebbe di nuovo una squadra femminile in serie A. Era successo già nel softball con le Titano Hornets nel 2007, adesso toccherebbe alla squadra femminile di calcio della FSGC.