Logo San Marino RTV

Juvenes, Manzaroli: "Il nostro è stato un problema di mentalità. Ripresa del campionato? La vedo dura"

11 mag 2020

Se c'è una squadra alla quale questo stop forzato non ha scombinato nessun piano, quella è la Juvenes/Dogana, l'unica sin qui mai vincente nel campionato sammarinese 2019/20. Va detto che l'anno nuovo aveva portato un sussulto d'orgoglio, con la striscia di tre pareggi in fila – anche col Pennarossa secondo in classifica – chiusa dal perdonabile ko, nell'ultima giornata disputata, col Faetano capolista. 3 punti che fanno da magra consolazione a fronte del peggior ruolino del Titano, ruolino che in 14 gare conta 11 sconfitte, 9 gol fatti e 33 subiti. "Fino adesso è stato un anno un po' particolare - dice il portiere della Juvenes Mattia Manzaroli - sono andati via tanti giocatori importanti, abbiamo un gruppo nuovo, ci vuole un po' di tempo. Diciamo che questo era un anno di transizione, ma le cose non sono andate particolarmente bene. Il nostro secondo me è stato un problema di mentalità, abbiamo perso molti giocatori di esperienza e abbiamo una squadra molto giovane, quindi ci vuole del tempo".

Il reset di una stagione da dimenticare pare ormai prossimo, visto che la possibilità di concludere il campionato si fa sempre più remota. Scettico anche Manzaroli, che per l'anno che verrà invece pare avere le idee chiare. "Adesso come adesso la vedo dura che si possa ricominciare - sostiene Manzaroli - bisognerebbe mettere tutti in sicurezza e fare allenamenti in tre alla volta, la vedo difficile con gli impianti che abbiamo. Io spero di ricominciare. Per il prossimo anno? Io a Dogana mi trovo bene, se non mi mandano via...".