Logo San Marino RTV

MotoGp: Morbidelli a Misano, prima volta nella sua carriera

di Lorenzo Giardi
13 set 2020
@raisport

Una gara avvincente quella di Misano vinta meritatamente da Franco Morbidelli, grande bagarre alle sue spalle con Bagnaia secondo e Valentino Rossi quarto. Il dottore ha perso il podio a pochissime curve dall'arrivo, terzo posto andato a Mirr. 

Se gli avessero detto che il suo primo trionfo in Top Class sarebbe stato a Misano nel Gran Premio di San Marino e Riviera di Rimini, probabilmente sarebbe stato il primo a non crederci. Franco Morbidelli, detto Morbido con la sua Yamaha Petronas, non solo vince ma domina a Misano, contribuendo a spedire il Dovi in paradiso. Andrea Dovizioso controlla e chiude al settimo posto, quanto basta per assicurarsi la leadership della classifica grazie anche alla caduta di Quartararo.

Poteva essere bis tricolore dopo il podio di Moto 2 tutto bianco/rosso/verde, nella classe regina stava per accadere la stessa cosa, perchè detto di Morbidelli alle sue spalle grande bagarre. Secondo Francesco Bagnaia, anche per lui una grandissima soddisfazione, visto che si trattava del suo rientro dopo l'infortunio alla tibia. Capitolo rossi. Il dottore si muove bene sempre tra il secondo e il terzo posto. Possiamo solo intuire cosa avrebbe significato per i 10 mila di Misano, ben distanziati e in totale sicurezza, vederlo sul podio. Quel podio accarezzato da Valentino fino all'ultimo giro quando non ha saputo resistere al feroce attacco di Mirr che lo ha bruciato finendo terzo. Ora in classifica iridata ci sono nove piloti racchiusi in 23 punti, dai 76 di Dovizioso ai 53 di Nakagami Era Cominciata nel migliore dei modi la domenica di Misano, in Moto 2 podio tutto italiano. Marini davanti a Bezzecchi e Bastianini. Podio fotocopia di Jerez 2.

In Moto 3 Successo di John McPhee in una gara che riapre i giochi del campionato per la caduta del leader del mondiale, Albert Arenas. Il GP di San Marino delle piccole va dunque al britannico della Honda Petronas, bravo a risalire dal 17° posto in griglia, che in volata precede due giapponesi: 2° Ai Ogura (Team Asia) e 3° Tatsuki Suzuki, con la Honda del team Sic58. Il primo degli italiani è Tony Arbolino, 6°. Va a Matteo Ferrari la vittoria in Moto E, Il portacolori di Ongetta SIC 58 ha trionfato davanti a Simeon e Aegenter. Ha chiuso all'ottavo posto il sammarinese Alex De Angelis