Logo San Marino RTV

Allerta rossa della Protezione Civile dell'Emilia Romagna estesa alla giornata di oggi

20 nov 2019
foto @ansa
foto @ansa

La Protezione civile dell'Emilia-Romagna e l'Agenzia regionale per l'ambiente prorogano a tutta la giornata di oggi l'allerta rossa per il maltempo in regione. L'allerta viene estesa anche alla pianura emiliana centrale. In quest'area il livello dei fiumi potrebbe infatti alzarsi a causa di piogge e del parziale scioglimento della neve. Criticità arancione nei bacini emiliani orientali, centrali e nella pianura e bassa collina emiliana occidentale: corsi d'acqua sorvegliati speciali.

È stata chiusa la falla sull'argine del fiume Idice a Budrio, nel Bolognese. A comunicarlo, sulla sua pagina Facebook è Maurizio Mazzanti, sindaco della città emiliana che, ieri mattina, era stata colpita da una nuova esondazione a seguito delle piogge insistenti. Nel dettaglio, spiega il primo cittadino, "si tratta del compimento della prima parte di ripristino dell'argine, che consente la cessazione della fuoriuscita di acqua dal letto del torrente. Per il resto la notte è passata tranquilla senza particolari segnalazioni". Sulla chiusura della falla si è espresso, sempre su Facebook anche il presidente della Regione, Stefano Bonaccini. "Ora proseguono i lavori per il consolidamento fino alla massima sicurezza. Grazie a chi ha lavorato ininterrottamente da domenica per riuscirci e a tutto il sistema di Protezione Civile che continua a lavorare per monitorare l'intero territorio regionale, intervenendo dove serve e facendo di tutto per far rientrare al più presto nelle loro case chi è stato evacuato".

Intanto per i danni a Venezia arrivano altri 46 milioni. Preoccupazione in particolare per i mosaici alle basi di alcune colonne all'interno della Basilica di San Marco.