Logo San Marino RTV

Appello delle operatrici della Ludoteca di Acquaviva perchè resti pubblica

25 feb 2014
Appello delle operatrici della Ludoteca di Acquaviva perchè resti pubblica
Appello delle operatrici della Ludoteca di Acquaviva perchè resti pubblica
Le operatrici della Ludoteca di Acquaviva chiedono che la struttura resti a gestione pubblica. "Un'ombra - scrivono - sull'importanza che la struttura riveste da oltre 20 anni viene posta dall'art.73 della legge di bilancio, che parla del futuro riordino del sistema scolastico, dei Centri Estivi e della stessa Ludoteca in una ottica di integrazione pubblico/privato". Quando si parla di privatizzazione - scrivono - di solito si assiste ad un peggioramento del servizio. Consapevoli della necessità di contrarre i costi (già ridotto il numero delle operatrici da 6 a 4) "crediamo - scrivono - che si possa rendere più efficiente la Ludoteca mantenendola pubblica, senza guardare al profitto, ma tenendo come obiettivo primario la qualità del servizio". Citano le numerose iniziative portate avanti per garantire ai bambini il diritto a giocare in sicurezza e ricordano come, nonostante il taglio agli stanziamenti già attuato, ci sia stato negli ultimi tempi un picco di iscrizioni.