Logo San Marino RTV

Targhe: il Comites plaude all'emendamento. Borghi (PD): "niente più blocchi ai frontalieri"

29 ago 2020
Nelle foto Alessandro Amadei e Enrico Borghi
Nelle foto Alessandro Amadei e Enrico Borghi

Il Comites accoglie con entusiasmo l’emendamento del PD al decreto Semplificazioni, relativo al caso targhe che migliora il problema per i frontalieri, auspicando che si arrivi anche ad una pronta soluzione del problema relativamente alle famiglie ed ai casi dei veicoli a noleggio. "Da tempo – dichiara Alessandro Amadei, vicepresidente del comitato degli italiani residenti a San Marino - siamo in contatto con il senatore del Partito Democratico Alessandro Alfieri e lo ringraziamo vivamente per avere risolto un problema che ha messo in ginocchio lavoratori frontalieri ed aziende del Titano".

"Siamo finalmente riusciti a risolvere il problema delle targhe estere che tanti disagi causava ai nostri frontalieri" comunica invece il deputato Enrico Borghi, della presidenza Pd a Montecitorio . "Tra i tanti problemi creati dai decreti Salvini - prosegue Borghi - vi era anche quello del blocco della circolazione in Italia per i nostri lavoratori frontalieri che utilizzavano automezzi immatricolati oltre frontiera. Oggi grazie ad un emendamento del Pd a firma del senatore Alfieri al Decreto semplificazioni, approvato in Commissione al Senato, abbiamo finalmente risolto questa criticità: niente più blocchi ai mezzi con targa straniera guidati dai frontalieri italiani che lavorano in Francia, Svizzera, Austria, Slovenia, Principato di Monaco, compresa San Marino che è pienamente integrata con il nostro Paese. Stessa soluzione anche per i residenti di Campione d'Italia". "I decreti Salvini - conclude Borghi - hanno creato difficoltà ai territori e alle economie di frontiera. Noi, con costanza e con un lavoro di confronto e ascolto con le rappresentanze dei frontalieri stiamo cercando ora di aiutarli a ripartire".