Logo San Marino RTV

Avanzano i lavori di riqualificazione dell’ospedale Bufalini

19 apr 2017
Avanzano i lavori di riqualificazione dell’ospedale Bufalini
Proseguono senza sosta i lavori di riqualificazione e manutenzione ordinaria e straordinaria dell’ospedale Bufalini. Le Unità Operative Progettazione e Sviluppo Edilizio e Manutenzione e Gestione Immobili e Impianti dell’Ausl Romagna, sono attualmente al lavoro per realizzare di una serie di opere di miglioramento strutturale ed impiantistico finanziate da Stato e Regione per un importo complessivo di 4.576.000 euro, che comprendono la ristrutturazione di tre reparti (cardiologia, medicina interna e ex ortopedia) e lavori di adeguamento antincendio. La conclusione dei lavori è prevista entro la metà del prossimo anno.

In questo periodo si stanno inoltre effettuando diversi interventi di manutenzione straordinaria, tra cui: l’ampliamento del reparto di nefrologia e dialisi che è in fase di completamento; la realizzazione di un sistema di distribuzione automatica delle divise per il personale, recentemente entrato in funzione al primo piano dell’ospedale; la riqualificazione del reparto di Neurochirurgia per migliorarne il comfort e dell’area ex Endoscopia destinata ad accogliere nuovi studi medici.

E’ invece in fase di completamento la progettazione dell’ampliamento e della ristrutturazione del Pronto Soccorso: il quadro economico dell’intervento è di 2.350.000 euro e il bando d’asta per l’appalto dei lavori verrà pubblicato entro l’estate.

Per l’anno in corso sono poi in programmazione altri interventi di manutenzione straordinaria presso la palestra di riabilitazione, il reparto di Terapia Intensiva Neonatale e l’area ex Terapia Intensiva Post Operatoria, che verrà trasformata in “Recovery Room”, uno spazio dedicato al monitoraggio e all’accoglienza dei pazienti nel periodo immediatamente successivo ad un intervento chirurgico.

Si sta inoltre lavorando alla progettazione per la trasformazione di un’area posta tra l’atrio della Medicina Nucleare e il blocco operatorio e destinata ad ospitare una nuova apparecchiatura angiografica da dedicare all’attività programmata di emodinamica e a quella angiografica “body” diagnostica e terapeutica, per un importo complessivo dei lavori, che dovrebbero svolgersi nel 2018, di 750.000 euro, cui si aggiunge un investimento tecnologico di circa 500.000 euro.

Contestualmente, prosegue spedito anche il percorso verso il nuovo ospedale. I tecnici sono al lavoro per la progettazione della parte edilizia ed a maggio è previsto un confronto pubblico organizzato da Comune e AUSL Romagna, per l’avvio del percorso di progettazione partecipata. L’incontro, aperto a tutta la cittadinanza, sarà l’occasione per fare il punto dei lavori di analisi svolti nei mesi scorsi dal “Comitato Cittadino per l’ospedale” e per presentare lo stato dell’arte della progettazione del nuovo ospedale di Cesena. Sin dal mese di settembre, inizieranno poi gli incontri con i cittadini, organizzati dai 12 Quartieri, durante i quali la progettazione del nuovo Ospedale sarà oggetto di commenti e suggerimenti.

“Si tratta – afferma il Direttore Generale dell’Ausl Romagna Marcello Tonini – di interventi di riqualificazione importanti che ci consentono di migliorare l’accoglienza per i pazienti e al contempo di mettere gli operatori nelle miglior condizioni possibili per svolgere il loro lavoro, soprattutto nei reparti in cui uno degli elementi da tenere in considerazione è l’attesa, come il Pronto Soccorso”.

“Uno dei quesiti più frequenti da parte dei cesenati – dichiara il Sindaco di Cesena Paolo Lucchi – riguarda proprio le prospettive dell’attuale Bufalini, in attesa del nostro nuovo Ospedale. Ma, per fortuna, gli interventi in corso e quelli già programmati dall’Ausl Romagna, confermano come anche nei prossimi anni, a realizzazione del nuovo Ospedale ormai avviata, potremo continuare ad avere una sanità di qualità come quella attuale, in un luogo all’altezza delle nostre aspettative”.

Comunicato stampa