Logo San Marino RTV

La giurisprudenza sammarinese a portata di click per tutti: presentato il sito web curato dall'Università di San Marino

L’iniziativa ha coinvolto l’Istituto Giuridico Sammarinese insieme a Segreterie di Stato, Tribunale, Ordine degli Avvocati e non solo

20 dic 2019
La giurisprudenza sammarinese a portata di click per tutti: presentato il sito web curato dall'Università di San Marino

La possibilità di consultare un archivio con i principi di diritto espressi nelle sentenze della giurisprudenza civile e penale sammarinese, grazie a un servizio a portata di click e diviso in sezioni per un’agevole ricerca da parte di avvocati, giudici, addetti ai lavori e non solo. Si tratta di quanto offerto dal nuovo portale della giurisprudenza sammarinese, realizzato dall’Università degli Studi della Repubblica di San Marino con la collaborazione di Tribunale, Segreteria di Stato per gli Affari Esteri e la Giustizia, Segreteria di Stato per gli Affari Interni, Segreteria di Stato per l’Istruzione e la Cultura, Dipartimento Affari Istituzionali e Giustizia, Ordine degli Avvocati e Notai. Il sito web è stato presentato questa mattina nella sede universitaria dell’ex Tribunale, nel centro storico del Titano, di fronte a una platea che ha raccolto figure come accademici, operatori del settore, rappresentanti istituzionali e della Pubblica Amministrazione. Curato dall’Istituto Giuridico Sammarinese dell’Ateneo, il progetto ha coinvolto fra gli altri il direttore Paolo Pascucci, uno sviluppatore web e tre ricercatori. Chi visiterà il sito potrà orientarsi all’interno di due aree principali, una dedicata al diritto civile, l’altra al penale. Un esempio: nella sezione ‘famiglia’ troverà sottosezioni come ‘matrimonio’, ‘filiazione’ e ‘separazione’. Approfondendo la prima, potrà consultare il relativo principio giuridico e troverà i riferimenti sulla sentenza nella quale è stato affermato. “In questo momento il portale è in fase sperimentale e viene continuamente arricchito dai contenuti curati dai nostri ricercatori, che stanno inserendo le massime riscontrate nelle sentenze analizzate”, spiega Pascucci. “Siamo quindi di fronte a un progetto aperto e dalle grandi potenzialità. Al momento sono oltre 400 le voci individuate per l’indice delle massime, un numero destinato a crescere con l’aumentare dei principi espressi. Prima dell’esistenza del portale ciò andava ricercato in una serie di volumi cartacei pubblicati periodicamente e curati dal nostro istituto. Da oggi in poi saranno on-line, con un risparmio di tempo nella ricerca e rapidità nella pubblicazione dei contenuti”.

www.giurisprudenzarsm.org

c.s. Università di San Marino