Logo San Marino RTV

BCE: quasi dimezzato, in 5 anni, il volume degli NPL detenuto dalle principali banche europee

In Repubblica si continua a lavorare sul progetto del veicolo pubblico. Il futuro di BNS – afferma l'Amministratore Speciale Sido Bonfatti – sarà dedicato al recupero dei crediti deteriorati. Già predisposta una relazione per Banca Centrale

28 gen 2020

Se 5 anni fa il volume degli NPL detenuto dalle principali banche europee “si collocava intorno a 1.000 miliardi di euro. A fine settembre 2019 era sceso a 543 miliardi”. E un ulteriore calo del 35% - sottolinea oggi il Presidente della Vigilanza di BCE - è previsto nei prossimi anni. Azione vigorosa quella di Francoforte; che secondo l'Amministratore Speciale di Banca Nazionale Sammarinese, Sido Bonfatti, sarebbe replicabile anche in Repubblica, a patto di riprodurne i presupposti. A partire dall'arricchimento dei servizi offerti dalle banche. Nel programma dell'attuale Esecutivo si riprende un progetto di cui si discute da mesi: la costituzione di un veicolo nazionale per la gestione dei crediti deteriorati. Ruolo che dovrebbe spettare a BNS. Al momento, ricorda Bonfatti, non vi sono stati incontri con il nuovo Governo. “Però abbiamo predisposto per Banca Centrale una relazione che individua le possibili soluzioni a questo tema; che coniughino la soluzione dei problemi derivanti dalla gestione dei crediti deteriorati, e il futuro" dell'ex Banca CIS, che – aggiunge Bonfatti - "sarà dedicata al recupero di questi crediti. Nella nostra prospettiva dovrebbero essere tutti i crediti di tutte le banche sammarinesi”. In tal modo BNS acquisterebbe una “sufficiente redditività” e il recupero degli NPL sarebbe più ordinato”. Fondamentale, però, sottolinea Bonfatti, è la possibilità di contare su modalità “accelerate e moderne” di recupero del credito; che tuttavia non sono attualmente presenti nella legislazione sammarinese. “Mi è noto – conclude - che l'Associazione Bancaria ha predisposto un progetto in questo senso, che era all'esame del Governo precedente e che verrà portato all'esame di questo.


Nel servizio l'intervista a Sido Bonfatti (Amministratore Speciale BNS)